Eccellenze umbre: premiato il nostro "oro verde", super sfida con oltre 240 partecipanti da tutta Italia

Premio ‘Sirena d'Oro di Sorrento’, premiata anche un’azienda umbra nella categoria Dop

Questa mattina a Roma, presso la sala stampa della Camera dei Deputati, si è tenuta la 16esima edizione del premio ‘Sirena d'Oro di Sorrento’, il concorso nazionale riservato agli oli extravergini di oliva a Denominazione di Origine Protetta, Indicazione Geografica Protetta e da agricoltura biologica di produzione italiana.

Ad essere stato premiato, anche il nostro olio di un’azienda umbra di Campello sul Clitunno nella categoria “Dop”. A renderlo noto è il deputato 5Stelle, Filippo Gallinella, intervenuto all’evento, che rivela: “Sono orgoglioso di poter annunciare che, tra i 240 partecipanti provenienti da tutte le regioni d'Italia, sia stata premiata anche un’azienda umbra di Campello sul Clitunno, nella categoria Dop”.

In questa edizione – prosegue il deputato - per la prima volta, erano presenti sedici aziende del Giappone che hanno inviato i loro oli extravergini di oliva, a testimonianza dell'interesse sempre maggiore da parte del Sol Levante per la cultura dell'olio. Per questo – conclude Gallinella – diventa sempre più importante favorire la conoscenza del prezioso ‘oro verde’ italiano, al fine di rafforzarne la presenza sui mercati nazionali ed esteri e promuovere il confronto tra produttori e grande pubblico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia, Napoli-Perugia: le probabili formazioni e dove seguirla in diretta

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • INVIATO CITTADINO Nuove aperture a Perugia: l'avventura di Paolo, figlio d’arte del mitico Alberto

  • Spara con un fucile alla sorella e al fidanzato: 32enne in Rianimazione

  • Inseguono i ladri e fanno scoprire l'autista della banda. Cittadini e carabinieri, collaborazione riuscita

  • Università di Perugia, la scoperta dei ricercatori: la proteina che predice l'aterosclerosi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento