Lunedì, 18 Ottobre 2021
Economia

Umbria, segnali di ripresa per l'occupazione: "A luglio attese 5.600 assunzioni"

Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio: “Le previsioni per il trimestre estivo confermano l’inversione di tendenza della domanda di lavoro nelle nostre imprese”

Riparte la domanda di lavoro in Umbria. È quanto emerge dal Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal, secondo il quale saranno 5.640 le entrate al lavoro attese a luglio (il doppio rispetto alle appena 2.830 unità previste nello stesso mese del 2020). 

A trainare la ripartenza i settori dei servizi di alloggio, ristorazione e servizi turistici, il settore dei servizi alle persone, il commercio, le costruzioni, i trasporti, logistica e magazzinaggio. Inoltre, dopo due anni, la domanda di lavoro nelle imprese umbre torna sopra e supera i livelli precovid di luglio 2019: 890 assunzioni previste in più (18,1%). Nel trimestre estivo sono 14.660 assunzioni programmate, circa il doppio di quelle (7.080) del trimestre luglio/settembre dello scorso anno.

Numeri accolti con soddisfazione da Giorgio Mencaroni: “Pur registrando un leggero aggiustamento congiunturale delle previsioni di assunzione, rispetto al giugno scorso, il mese di luglio e il trimestre estivo, confermano l’inversione di tendenza della domanda di lavoro nelle imprese umbre, registrata dal nostro sistema informativo Excelsior. Addirittura - aggiunge il presidente della Camera di Commercio - raddoppiamo il numero di entrate al lavoro segnalate nel luglio di un anno fa. E superiamo di nuovo, come nello scorso giugno, i livelli precovid di luglio 2019 mediante 890 entrate al lavoro in valore assoluto”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, segnali di ripresa per l'occupazione: "A luglio attese 5.600 assunzioni"

PerugiaToday è in caricamento