menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che riparte, chiavi in mano per tre ristoranti di Norcia: nuova casa e nuova vita per gli imprenditori

Nella calza della befana a Norcia ci sono le chiavi dei primi tre ristoranti delocalizzati, quelli siti nei pressi di Porta Romana. A riaprire i battenti nei prossimi giorni saranno la Taverna de Norsia, Il Tartufo e il Granaro del Monte

Nella calza della befana a Norcia ci sono le chiavi dei primi tre ristoranti delocalizzati, quelli siti nei pressi di Porta Romana. A riaprire i battenti nei prossimi giorni, il tempo per allestire i nuovi spazi, saranno la Taverna de Norsia, Il Tartufo e il Granaro del Monte, quest’ultimo già operativo da qualche giorno.

“Oggi è una tappa importante per la ripartenza della nostra città, con la consegna delle prime strutture che ospiteranno i ristoranti diamo nuovo slancio alla nostra economia, cui la norcineria e la gastronomia recitano una parte fondamentale” dice il Sindaco di Norcia Nicola Almanno. “Una delle nostre scommesse vinte – ricorda Alemanno - è stata quella di spostare i ristoranti nella tensostruttura allo Stadio Comunale Europa a febbraio dello scorso anno e insieme ad essi avventurarsi ad organizzare mostra mercato, senza sapere cosa sarebbe potuto accadere: alla fine i numeri ci hanno dato ragione”.

“Rilanciamo la sfida e inizieremo un percorso che favorisca sia le attività di ristorazione che di tutto il territorio” continua il primo cittadino annunciando che, a partire dal 27 gennaio e per 4 week end prima della mostra mercato, saranno organizzate insieme al Cedrav delle ‘preview’ a tema agro alimentare, dalla lavorazione del formaggio a quella della carne del maiale, fino alla cava del tartufo nero pregiato. “Chiunque vorrà venirci a trovare, anche con spirito di solidarietà, potrà essere accolto al meglio in queste strutture e al contempo i nostri ristoratori potranno guardare con serenità alla ricostruzione dei loro locali all’interno delle mura cittadine. Giorno dopo giorno, settimana dopo settimana ci sono segnali di ripartenza – conclude Alemanno - non dobbiamo però mai mollare e continuare a remare insieme nella stessa direzione”.

Anche il Vice Presidente della Giunta Regionale, Fabio Paparelli, presente alla consegna delle chiavi, puntualizza come “la ripartenza dei ristoranti a Norcia sia molto importante per l’economia sia della città che della regione” e come questo sia accaduto in tempi relativamente brevi. “Già in queste Festività, in diverse parti della regione abbiamo registrato il tutto esaurito, un segnale che ci fa guardare al futuro con fiducia”. Paparelli annuncia poi che nel giro di qualche settimana saranno consegnati anche i ristoranti nel versante di Porta Ascolana.

Grande festa in piazza San Benedetto il 6 gennaio per l’arrivo della befana un po’ inusuale. Grazie al Motoclub Amici dell’Umbria la vecchina è arrivata non sulla tradizionale scopa ma a bordo delle due rote. Ad attendere le befane centaure molti bambini insieme a genitori e nonni. Nel pomeriggio la festa è proseguita con la parata dell'epifania con gadget e caramelle per tutti i bambini. A concludere le iniziative del Natale Nursino, a cura della Pro Loco di Norcia e del Comune sarà lo spettacolo di illusionismo e magia, domenica 7 gennaio alle 15,30 presso il centro di valorizzazione.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento