C'è un'azienda in Umbria che dice basta al precariato: 16 lavoratori passano a tempo indeterminato

Accordo tra sindacati e il gruppo Trigano che opera a Montone nell'area della produzione dei camper

Una buona notizia arriva dall'Altotevere per il martoriato mondo del lavoro umbro che dal 2007 ad oggi, nel lungo periodo di crisi, ha perso 12mila lavoratori e dove il 30 per cento dei giovani è disoccupato. L'azienda Cvc di Montone Gruppo Trigano- produzione Camper - in accordo con il sindacato, ha deciso di stabilizzare il personale: 16 posti di lavoro passeranno da contratto interinale a quello a tempo indeterminato. La scelta dei lavoratori da trasformare a tempo indeterminato avverrà tenendo conto sia della anzianità lavorativa sia delle esigenze tecnico, organizzative e produttive aziendali e che i lavoratori attualmente in forza alla Cvc Srl, che non rientreranno fra le 16 stabilizzazioni, saranno comunque prorogati fino al 2 agosto 2019. 

"Le parti - si legge nella nota - avvieranno poi un piano di incontri, a partire dal mese di giugno 2019, per "esaminare, alla luce dell’andamento del mercato e delle previsioni di fabbisogno produttivo per la stagione seguente, la possibilità di effettuare ulteriori stabilizzazioni e di prorogare ulteriormente i contratti a termine in essere (sia diretti che tramite somministrazione) usufruendo delle possibilità di delega alla contrattazione aziendale previste dal decreto legge 87/2018 convertito dalla Legge n. 96 del 9 agosto 2018”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È l'inizio di un percorso di stabilizzazione dell'occupazione in un'azienda che ha visto in questi ultimi anni una significativa crescita - affermano Vanda Scarpelli e Maurizio Maurizi, per Nidil e Fiom Cgil di Perugia - Una crescita che necessita però di manodopera stabile e qualificata. Siamo soddisfatti di questo risultato - aggiungono - che si determina dentro un accordo complessivo e auspichiamo che questo sia l'inizio di un percorso che porti alla stabilizzazione di tutto il personale ad oggi presente”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento