menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Minimetrò vince e convince: 2016 chiuso in attivo con mezzo milione di euro di guadagni

Il Minimetrò? E’ in attivo. L’Assemblea degli azionisti di Minimetrò S.p.A. ha approvato all’unanimità il Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2016, che si è chiuso con un utile netto pari ad 418.339 euro. E “tale dato – spiega la società - migliorando il risultato netto dell’esercizio precedente oltre che le previsioni di cui al Piano Economico Finanziario 2014-2019 della Società ha determinato il consolidamento della redditività (€ 2,5 milioni circa) dell’intero periodo della gestione (2008 - 2016), confermando la solidità patrimoniale e finanziaria della Società.  Il risultato conseguito è da ricondurre fondamentalmente all’incremento del Valore della Produzione di circa il 2,6%, ferma la struttura dei costi operativi”.

E c’è di più, perché i passeggeri sono aumentati: “Per quanto riguarda l’andamento dell’utenza risulta confermato il trend di crescita della stessa (+ 4% rispetto all’esercizio 2015), con conseguente incremento dei ricavi da titoli di viaggio emessi da Minimetrò SpA”.

Ma c’è un nuvola nel cielo limpido. E l’azienda chiama in causa Palazzo Donini e Palazzo dei Priori. Regione e Comune, insomma: “Per quanto riguarda i ricavi da traffico l’Assemblea, pur prendendo atto della positiva chiusura di bilancio, ha condiviso quanto richiamato nella relazione dell’Amministratore Unico, circa la necessità di possibili ed ulteriori ottimizzazioni trasportistiche correlate anche ai contenuti del Piano Regionale dei Trasporti e del prossimo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile in fase di predisposizioni da parte del Comune di Perugia”.

Le notizie sono buone anche sul fronte della valutazione del servizio. “Per quanto riguarda la qualità del servizio erogato – scrive la Minimetrò Spa - , gli indicatori di eccellenza registrati durante l’esercizio 2016 confermano quelli registrati nei periodi precedenti, con un indice di disponibilità del sistema trasportistico pari al 99,77% oltre un indice di Customer Satisfaction del 99% a dimostrazione dell’elevata soddisfazione percepita dagli utenti”.

A questo punto, dividiamo il tesoro: “L’Assemblea dei soci, dopo aver destinato parte dell’utile netto conseguito a riserva legale e statutaria ha deliberato la distribuzione di un dividendo per la somma complessiva pari ad  313.722 euro da corrispondere ai soci in funzione delle rispettive quote di partecipazione nella Società (70% Comune di Perugia – 30% Metrò Perugia S.c.a.r.l.”). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento