Umbria, nella manovra di bilancio spuntano 54milioni da investire e la conferma dei servizi sanitari

La manovra ammonta a 2.5 miliardi, di cui 1,6 per la sanità. Niente aumenti delle tasse. Ecco i settori che saranno finanziati

La finanziaria della Regione dell'Umbria, ovvero la manovra di bilancio 2019-2021, ancora una volta conferma un bilancio sano, il 65 per cento per cento dei fondi a disposizione della sanità pubblica, zero aumenti di tasse regionali e grazie agli ultimi accordi tra Stato-Regione, nell'apposita conferenza nazionale, c'è la possibilità di investire, nel triennio 2019-2021, qualcosa come 54milioni di euro un buon tesoretto. Confermati i fondi per il sociale, traporti e le agevolazioni per i redditi più bassi. Parlando di numeri: la manovra ammonta a 2.5 miliardi, di cui 1,6 per la sanità.  

Lo schema della Regione prevede questi investimenti: MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI del territorio, anche per l’adeguamento e il miglioramento sismico (3,6 milioni nel triennio di cui 155mila nel 2019); di prevenzione del RISCHIO IDROGEOLOGICO e tutela ambientale (25,8 di cui 7,3 nel 2019); interventi nel settore VIABILITÀ E TRASPORTI (10,4 di cui 2,5 nel ‘19); interventi di EDILIZIA SANITARIA ed edilizia pubblica residenziale (7.7 di cui 4,6 nel ‘19); interventi a favore delle IMPRESE, incluse la ricerca e l’innovazione (6,2 di cui 1,2 nel 2019). 

La manovra rispetta gli equilibri e i saldi di bilancio, rilancia gli investimenti, NON AUMENTA LA PRESSIONE FISCALE E MANTIENE LE AGEVOLAZIONI esistenti. In aggiunta viene introdotta una ulteriore agevolazione con la riduzione del 50 per cento dell’Irap per le aziende pubbliche di servizi alla persona (Asp). La spesa per il trasporto pubblico regionale è di circa 104 milioni di euro all’anno; la spesa sanitaria è in equilibrio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento