Indagine Confcommercio, i mali dell'Umbria e del Paese: ecco la classifica stilata dai commercianti

Nell'indagine di Confcommercio sulla legalità - tutti i dati sui reati subiti da commercianti e imprenditori - la sicurezza però non è una delle priorità degli associati che l'hanno inserita soltanto al 4 posto nella speciale classifica dei problemi percepiti come più gravi per il Paese e la nostra regione: molto più che a livello nazionale per gli imprenditori umbri sono l’eccessivo prelievo fiscale (79% Umbria, 66% dato italiano) e la burocrazia (76% in Umbria, 57 in Italia). La criminalità (con il 37%) è al quarto posto, preceduta anche dalla mancanza di lavoro 39%). Seguono l’evasione fiscale (33%), l’immigrazione(23%) e la povertà (13%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento