Sabato, 24 Luglio 2021
Economia

Made in Umbria, la società Seteco si rinnova: servizi all'impresa anche per emergenza covid, digitale, Caf e super-bonus

Ripartire nel segno di nuove attività nel campo della formazione, offrendo al contempo nuovi servizi per cittadini e imprese. È questo lo scopo della “seconda vita” di Seteco, società nata ormai trent’anni fa che ha rinnovato la propria compagine sociale con l’ingresso di nuove imprese che ne hanno esteso l’attività e la copertura territoriale al Lazio e altre zone dell’Italia centrale.

Un’accelerazione rispetto al passato che ha nei servizi tecnologici per le imprese la sua mission: ora, alle attività tradizionalmente esercitate – consulenza per la sicurezza sul lavoro, privacy e servizi ambientali e Haccp – si sono aggiunte quella di Caf, gestione dell’emergenza Covid e supporto per la richiesta e fruizione del Superbonus del 110 per cento. Una realtà con sede principale a Ponte San Giovanni, nel Comune di Perugia, Città di Castello, e nuove filiali sul territorio umbro, che è già punto di riferimento per circa 1800 imprese; e che vede nella sua nuova compagine sociale, composta di affermati professionisti nella consulenza del lavoro, commercialisti, tecnici ed ingegneri di alto profilo, gli elementi di rilancio e sviluppo.

La rinnovata centralità nella riqualificazione dei lavoratori, nella loro formazione e aggiornamento professionale, in particolare per le nuove qualifiche emergenti dalla innovazione tecnologica,rappresenta la sfida dell’era post Covid a cui Seteco vuole dare una risposta all’altezza delle necessità delle imprese e del mondo del lavoro. In questo senso già nei prossimi mesi Seteco sarà in grado di rinnovare ed ampliare il catalogo per nuovi profili formativi, centrale per il suo core business, come Ente accreditato presso la Regione Umbria.

L’obiettivo è quello di essere un punto di riferimento sia per chi dà lavoro, che per chi si trova in condizione di dovervi rientrare o acquisire nuove professionalità e conoscenze utili per rimanervi in maniera competitiva. Il tutto mantenendo lo spirito di network di imprese e fornitore di servizi che può costituire la ricetta vincente per venire incontro alle esigenze quotidiane dei vari attori del mondo produttivo e imprenditoriale. Ad illustrare questa operazione di rilancio è Claudio Bosi, uno dei membri del Cda

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Made in Umbria, la società Seteco si rinnova: servizi all'impresa anche per emergenza covid, digitale, Caf e super-bonus

PerugiaToday è in caricamento