rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Economia

A "lezione di Formula 1" con la scuderia Redbull AlphaTauri al Polo di Ingegneria dell'Università di Perugia

Venerdì 26 Novembre una lezione aperta con ’Ing. Johann Richter che parlerà dei motori ibridi in Formula 1. Negli spazi aperti del Dipartimento verrà anche simulato un pit-stop con la vettura che partecipa al mondiale di F.1

Una lunga storia d'amore per le competizioni motoristiche lega Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia al multiforme mondo del motorsport. E così, il prossimo venerdì 26 novembre a partire dalle ore 9, presso la sede dell'ateneo perugino si svolgerà una vera e propria "lezione di Formula 1" con Red Bull e la Scuderia AlphaTauri di Faenza, che porterà a lezione l’auto del pilota Pierre Gasly, attualmente in competizione nel campionato mondiale di Formula 1.   

L’evento, aperto in presenza a studentesse e studenti dell’Ateneo su prenotazione attraverso la piattaforma Unistudium e in streaming sul canale Youtube ufficiale dello Studium, vedrà la partecipazione del Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero e del Direttore del Dipartimento di Ingegneria, Prof. Ermanno Cardelli.  

Al centro della mattinata dedicata al mondo della F1, alle ore 10 nell’Aula A dell’edificio del Biennio del Polo di Ingegneria, l’intervento dell’Ing. Johann Richter, Simulation & Software Group Leader della Scuderia AlphaTauri il quale illustrerà la nuova realtà dell’automotive, l’alimentazione ibrida dei motori, inclusi quelli da competizione, con una presentazione dal titolo “F1 Hybrid power unit”.  

La vettura F1 della Scuderia AlphaTauri verrà posizionata, sin dal primo mattino, negli spazi aperti del Polo di Ingegneria.  

La giornata sarà animata, inoltre, dal personale Red Bull Italia, che accoglierà gli studenti dell’Ateneo all’ingresso del Polo di Ingegneria, per mostrare loro come si esegue un pit stop e consentire la prova dei simulatori Red Bull di Formula 1. 

Una storia che parte da lontano

L’iniziativa del 26 novembre sottolinea il ruolo che la ricerca scientifica dell’Università degli Studi riveste da anni nel settore motori. Una lunga tradizione fatta di passione e competenza che ebbe inizio trent’anni fa, quando il Prof. Raffaele Balli, nell’officina del Dipartimento di Ingegneria, progettò e costruì quello che sarebbe stato il primo laboratorio di certificazione di scocche, abilitato poi dalla Federazione internazionale come uno dei due laboratori che consentivano alle scuderie di partecipare al campionato mondiale di Formula 1, inaugurando così un’attività di certificazione che ha portato presso il Polo di Ingegneria di Perugia pressoché tutte le scuderie italiane, a cominciare dalla Ferrari F1. 

A partire dai primi successi, la collaborazione dello Studium con il mondo delle corse non si è mai interrotta, ampliandosi anche a collaborazioni con il mondo della F3 e con quello del motociclismo del Motomondiale. 

Il programma  della giornata

09:00 - 10:00 - Accoglienza Red Bull presso il Polo di Ingegneria 

09:00 - 13:30 - Esposizione della vettura AlphaTauri di F1 

09:00 - 10:00 - Ingresso presso l’Aula A del Biennio (verifica Green Pass) 

10:00 - 11:30 - Saluti istituzionali e a seguire Lecture “F1 Hybrid power unit” dell’Ing. Johann Richter, Simulation & Software Group Leader di AlphaTauri (Aula A, Edificio del Biennio) 

11:30 - 12:30  - Visita guidata ai laboratori della Galleria del Vento “Raffaele Balli” (riservata alle Autorità e agli ospiti) 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A "lezione di Formula 1" con la scuderia Redbull AlphaTauri al Polo di Ingegneria dell'Università di Perugia

PerugiaToday è in caricamento