Lago Trasimeno a rischio interramento, scatta l'emergenza in Regione: "Alcune barche bloccate nelle darsene"

Non mancano le risorse, ma non c'è una normativa sui fanghi che permetta lo smaltimento dei dragaggi. Spetta al Governo risolvere il nodo. L'emergenza lanciata da Leonelli e la risposta dell'assessore Cecchini

Si sta facendo sempre più critica la situazione al Trasimeno a causa del mancato dragagio delle darsene che stanno subendo un interramento a discapito dei centimetri di acqua dello specchio. E tutto questo dura da anni a causa anche dalle normi vigenti che, non operando una distinzione tra sabbie e terre di dragaggio, considerandole alla stessa stregua dei rifiuti speciali, rende difficilmente realizzabile l'operazione di dragaggio dei fondali. 

L'emergenza è stata ribadita dal consigliere regionale del Pd, Giacomo Leonelli che ha interrogato l'assessore all'ambiente per conoscere le eventuali azioni da portare avanti per riprendere il dragaggio del Lago. “L'insabbiamento del lago ha ripercussioni negative su tutto il territorio, da un punto di vista turistico e per l’attività della pesca. L’interramento delle darsene del Trasimeno è ormai un problema grave a tal punto da bloccare l'uscita in lago delle imbarcazioni tutte ed in particolare quelle dei pescatori. Oltre al problema di reperire le necessarie risorse, c'è un problema di leggi".  

L’assessore Cecchini ha risposto spiegato che non c'è un problema di risorse - bando di investimento da 16milioni di euro - ma è necessario l'intervento del Governo e dello Stato: "La classificazione dei rifiuti non spetta alle Regioni ma allo Stato. La tutela del lago è in capo alla Provincia, anche se la Regione cerca di sostenerla. Sono peraltro decenni che il lago Trasimeno necessità di interventi. Il Piano di gestione del parco del Trasimeno porterà ad interventi sui canneti e sulle alghe. Ci sono dunque molti strumenti da attivare insieme”. 

Leonelli si è detto “soddisfatto solo per quanto riguarda le sinergie attivate" ma bisogna superare il rimpallo di competenze tra Provincia e Regione. "Purtroppo però si sono accumulati ritardi nella gestione delle problematiche del Trasimeno. Serve un intervento urgente sull’emergenza. Verificherò gli spazi per una modifica normativa che agevoli gli interventi in questo senso, unitamente alla previsione di risorse adeguate nel bilancio”.

Potrebbe interessarti

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento