Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

La rivolta degli agricoltori e allevatori umbri: greggi sbranati, terreni devastati... e rimborsi lumaca

Esasperati, delusi, arrabbiati. Centinaia di agricoltori ed allevatori umbri della Coldiretti si ritroveranno giovedì 13 ottobre alle ore 15,00 all’Umbriafiere di Bastia Umbra, per dire basta al proliferare incontrollato degli ungulati, cinghiali, daini, caprioli, ma anche lupi, che devastano le coltivazioni, falcidiano le greggi, mettono a rischio la sicurezza del territorio e rappresentano sempre più un pericolo per la collettività. 

Alle origini del forte malcontento anche quella burocrazia che rallenta le erogazioni di contributi europei al settore causando enormi problemi nei bilanci aziendali e negli investimenti. Tutto questo, sommato ad una già difficile situazione sul fronte dei prezzi all’origine riconosciuti agli agricoltori, sta generando una crescente tensione nelle campagne che non può e non deve essere più sottovalutata.

All’iniziativa della Coldiretti, arriveranno agricoltori ed allevatori da tutta la regione per rivendicare la volontà di produrre per i cittadini-consumatori e non per animali selvatici e predatori, ma anche per dire basta a quelle lungaggini e scelte “amministrative” che frenano lo sviluppo penalizzando le imprese.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rivolta degli agricoltori e allevatori umbri: greggi sbranati, terreni devastati... e rimborsi lumaca

PerugiaToday è in caricamento