rotate-mobile
Economia Trevi

L'olio umbro incanta in Giappone, l'azienda "Conti Toni di Cigoli" trionfa a Tokyo

Gli olii Il Noviziato ai Camponi e Il Castello di Pissignano si sono classificati al primo e secondo posto nella Chef’s Selection della Chef Yoichi Saito (Hotel Metropolitan Est/Ovest), mentre Il Noviziato ai Camponi ha raggiunto anche il terzo gradino del podio tra gli olii preferiti dallo chef Hideki Nakajima (Akasaka Ninomae)

La storica Azienda agraria trevana Conti Toni di Cigoli si è aggiudicata agli Joota Awards 2021 di Tokyo diversi premi internazionali riservati agli olii extra vergine di oliva provenienti da numerosi Paesi del mondo.

Unica azienda umbra partecipante al Premio, la Conti Toni di Cigoli Società Agricola era presente con tutti e tre i Crus prodotti, Il Noviziato ai Camponi, Il Castello di Pissignano e Il Bovara a Collebasso, che si sono contraddistinti sia nella sezione Premio Qualità che nelle sezioni Chef’s Selection e Buyer’s Selection.

Gli olii Il Noviziato ai Camponi e Il Castello di Pissignano si sono classificati al primo e secondo posto nella Chef’s Selection dello Chef Yoichi Saito (Hotel Metropolitan Est/Ovest), mentre Il Noviziato ai Camponi ha raggiunto anche il terzo gradino del podio tra gli olii preferiti dallo chef Hideki Nakajima (Akasaka Ninomae). 

Il Bovara a Collebasso, infine, è stato scelto come secondo miglior olio evo nell’ambito della Buyer’s Selection della Takashimaya Co, Ltd.

Tutti e tre gli olii prodotti dalla Conti Toni di Cigoli hanno ricevuto, inoltre, menzioni di eccellenza, nell’ambito del Premio Qualità (Il Bovara a Collebasso il Green Delicate Fruitness Excellence Award, Il Castello di Pissignano il Green Medium Fruitness Excellence Award e Il Noviziato ai Camponi il Green Robust Fruitness Excellence Award).

“Siamo orgogliosi di questi premi - ha affermato il Conte Franco Silvano Toni di Cingoli, Presidente della Società Agricola di Famiglia e Presidente del Movimento Turismo dell’Olio dell’Umbria- anche perché rappresentano il nostro battesimo nei nuovi scenari dei Premi Internazionali. Il riconoscimento giapponese ai nostri EVOOs è da considerarsi come un riconoscimento alla produzione olivicola umbra di alta qualità, al saper fare secolare e alla particolare dedizione che caratterizza quei produttori umbri che si impegnano sull’eccellenza. La nostra partecipazione agli Joota Awards -ha proseguito- è un’occasione anche per valorizzare in particolare il nostro bellissimo e ricco terroir, quello della Fascia Olivata Assisi – Spoleto, e la sua identità agraria fondata, da sempre, sull’olivo e sull’olio. Il Giappone che amiamo, del resto, -ha concluso il Conte Toni di Cigoli- è un mercato particolarmente importante, in cui si assiste a una crescente affermazione dell’Evoo di qualità soprattutto se accompagnato dalla storia plurisecolare di chi lo produce”.

Olivicoltori dal XIV secolo e Fornitori Pontifici dapprima per Urbano VIII, poi per Pio VI e per Pio VII, la Famiglia Conti Toni di Cigoli ancora oggi si contraddistingue per la particolare attenzione alla qualità, al territorio e alla sostenibilità della produzione. Tre i crus prodotti -Il Noviziato ai Camponi, Il Castello di Pissignano e Il Bovara a Collebasso- a partire da olivi secolari localizzati in altrettante “chiuse” del trevano, da cui gli stessi prendono il nome. Tutte le aree produttive sono localizzate nel terroir rappresentato dalla Fascia olivata Assisi - Spoleto e sono caratterizzate dalla presenza di cultivar esclusivamente autoctone che generano tutta la produzione qualificata come Dop e gestita secondo i dettami della coltivazione biologica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'olio umbro incanta in Giappone, l'azienda "Conti Toni di Cigoli" trionfa a Tokyo

PerugiaToday è in caricamento