Martedì, 27 Luglio 2021
Economia

Investimenti e politica, Alunni (Confidustria): "Per l'economia umbra serve rimboccarsi le maniche"

Per il presidente degli industriali non bisogna perdere i fondi del Recovery Plan

L’Umbria e le risorse del Recovery Plan per una vera ripresa economica. Il focus di apertura del Rapporto Centro del Sole 24 Ore in edicola oggi, venerdì 22 gennaio, punta i fari sull’allarme delle imprese umbre per la ripresa e le loro richieste a Regioni e Governo.

Antonio Alunni, presidente degli industriali umbri, dà la sua ricetta: “Industria al centro, più risorse a Its e fondi Ue per l’innovazione”. Secondo il presidente di Confindustria Umbria “le imprese devono tornare a investire”. La chiamata a rimboccarsi le maniche vale per tutti. Innanzitutto per la Regione che deve accelerare e potenziare l’utilizzo dei fondi Ue in direzione dell’innovazione e della ricerca.

“L’industria umbra vale il 50% del valore aggiunto regionale, tra quello prodotto direttamente che è circa il 25% e quello indiretto – afferma Alunni - Compito delle imprese sarà innovare, cambiare, riorganizzare. L’innovazione si fa investendo, e per farlo non c'è momento migliore di una crisi: oggi abbiamo un costo del denaro molto basso, una maggiore capacità di avere finanziamenti, abbiamo i fondi europei e una legge di bilancio che aiuta l'Industria 4.0 prevedendo un credito d'imposta fino al 50%”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti e politica, Alunni (Confidustria): "Per l'economia umbra serve rimboccarsi le maniche"

PerugiaToday è in caricamento