menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nomine & Poltrone - Raoul Ranieri alla guida della Confindustria altotiberina

L'assemblea ha scelto il successore dell'ex presidente Ludovici, giunto a fine mandato, rinnovando anche il consiglio direttivo

Nuovo presidente nella sezione territoriale Alta Valle del Tevere di Confindustria Umbria, che nel biennio 20200-22 sarà guidara da Raoul Ranieri. Ad eleggere l'amministratore unico dell'Oleificio Ranieri come successore di Cristiano Ludovici (Gruppo Alimentare Valtiberino) è stata l'assemblea riunitasi a Città di Castello, dove è stata eletta anche Raffaella Fiorucci (Lucy Plast) alla vicepresidenza ed è stato infine rinnovato il consiglio direttivo. Alla parte pubblica dell’Assemblea, che si è svolta anche in videoconferenza, sono intervenuti i sindaci Luciano Bacchetta (Città di Castello), Enea Paladino (Citerna), Letizia Michelini (Monte Santa Maria Tiberina), Mirco Rinaldi (Montone) e il consigliere regionale Michele Bettarelli.  

“Il nostro territorio - ha sottolineato Ranieri - si caratterizza per un legame profondo con l’impresa. Possiamo annoverare un lungo elenco di figure bellissime e autorevoli, che hanno dato un importante contributo a far grande la nostra storia industriale. Da loro trarremo ispirazione per le azioni che andremo a sviluppare. Oggi la nostra regione gode di un maggior rilievo rispetto al passato, in particolare nei settori del turismo, della meccanica e dell’agroindustria. A seguito dell’emergenza sanitaria arriveranno dall’Europa risorse importanti, che ricadranno anche sul nostro territorio, ci dovremo quindi fare portatori attivi degli interessi delle nostre imprese. Soltanto uniti si vince”. Anche per il prossimo biennio sarà prioritario investire su risorse umane e formazione, oltre che su nuovi concetti di produttività. 

Nel tracciare il bilancio dell’attività svolta dalla Sezione, il presidente uscente Cristiano Ludovici si è soffermato sul tema dell’alternanza scuola-lavoro. “Non a caso - ha precisato Ludovici - abbiamo scelto per la nostra Assemblea un Centro di istruzione professionale, che da sempre aiuta a creare competenze professionali e specialistiche per contribuire allo sviluppo del territorio. In questi anni abbiamo ripreso il confronto con i principali Istituti tecnici per collaborare e incidere maggiormente sulla qualità dei programmi di alternanza scuola/lavoro, pur in una situazione normativa mutevole, con l’obiettivo di rendere più attuale la didattica e più preparati i ragazzi, con profili rispondenti alle reali esigenze delle imprese”. Affrontati anche i capitoli delle infrastrutture e dell’emergenza Covid, con le aziende in prima linea anche sul fronte della solidarietà, come dimostrato dalla recente donazione di due letti per Terapia intensiva all’ospedale di Città di Castello.

IL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO - Roberto Baldelli (Centro Smistamento Merci), Paola Baldinelli (Umbria Servizi), Angelo Benedetti (Godioli & Bellanti), Massimo Biagioni (Fisadorelli), Claudio Bigi (Consorzio Ermgroup), Paolo Guerriero Carloni (Nardi), Rita Cherubini (S.A.L.P.A.), Paolo Chiavacci (Litograf Editor), Nicola Falcini (C.E.S.A.), Alessandra Gasperini (Scatolificio Gasperini), Cristina Gennaioli (Confezioni Gap), Pietro Giunti (Giunti), Fiorenzo Luchetti (Faza), Aldo Nocentini (Kemon), Marcello Pennicchi (Faist Componenti), Gabrio Renzacci (Renzacci Industria Lavatrici), Michela Sgoluppi (Scacf), Paolo Tafani Alunno (Tifernogas), Elena Veschi (UmbraPlast), Giorgio Zangarelli (Stabilimento Tipografico Pliniana).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento