rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Economia

Nessuna ripresa, settore edile in crisi: i sindacati si scagliano contro la Regione

Sempre più in crisi il settore edile in Umbria, a puntare il dito contro la Regione questa volta sono i sindacati che minacciano di manifestare sotto Palazzo Donini "se non arrivano risposte certe"

Settore edile sempre più in crisi. I problemi sono molteplici e come tengono a specificare i segretari Gianni Fiorucci (Fillea Cgil), Tino Tosti (Filca Cisl) e Franco Righetti (Feneal Uil) il problema alla base “non è solo la ripresa economica, perché in quel caso si potrebbe ragionare in termini di riorganizzazione”.

I sindacato fanno, invece, riferimento ai “soldi fermi, alla questione burocratica, ai lavori anche pubblici che non partono e delle opportunità mancate per lo sviluppo del territorio. Come nel caso della Perugia – Ancona, dove il cantiere è ancora fermo a causa di contenziosi in essere”. Ma la critica si sposta anche alla grave questione che investe i settori collegati come le cementerie, laterizi, cave e falegnamerie.

Da qui la ferrea decisione di una manifestazione regionale sotto Palazzo Donini se il settore edile non avrà risposte immediate e non vi sarà l’apertura del tavolo istituzionale delle costruzioni. Fiorucci, Tosti e Righetti, quindi, nella conferenza stampa che si è tenuto oggi, 13 maggio. hanno ribadito la necessità della messa in sicurezza e della riqualificazione del territorio. Un’occupazione qualificata, che sempre più spesso non viene utilizzata a vantaggio della ripresa e costretta a casa. Nel migliore dei casi in cassa integrazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuna ripresa, settore edile in crisi: i sindacati si scagliano contro la Regione

PerugiaToday è in caricamento