menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gualdo Tadino, Caparvi (Lega) incontra funzionari del Mise: "Situazione complessa, si studiano nuove soluzioni ma i tempi non sono brevi"

La Lega sta facendo pressione su Ministero e su Governo per la cassa integrazione ma non ci sono i presupposti giuridici...

Si lavora, si cerca di trovare un appiglio ma per il momento la situazione resta delicata anche perchè non ci sarebbero i parametri per estendere il salvagente fondamentale della cassa integrazione agli oltre 100 dipendenti della Tagina, l'ultima grande fabbrica del territorio gualdese rimasta in piedi.La volontà c'è anche da parte del Ministero dello SViluppo ma come confermato all'onorevole della Lega Virginio Caparvi ma cozza con le normative: “La gestione degli ammortizzatori sociali, da parte della precedente proprietà, è stata abbastanza confusa, questo quanto mi è stato riferito dai funzionari del Mise. Gli stessi funzionari che ad oggi si trovano in difficoltà poiché non sussistono i presupposti giuridici per poter estendere nuovamente la CIGS straordinaria. A tal proposito mi sono adoperato e mi sto adoperando per trovare una soluzione, seppur molto complicata, per fare in modo che ciò che vale per l’area di crisi complessa possa valere anche per la fascia appenninica, unica opzione per sbloccare l’annosa questione, seppur i tempi delineati non sembrano essere brevi". Da parte del Governo, assicura Caparvi, c’è volontà di essere  vicino ai lavoratori e alle imprese e sono già in cantiere nuove forme di strumenti utili alla ripresa di territori in crisi. La cassa integrazione è fondamentale per la nuova società che ha rilevato l'azienda gualdese perchè necessità di tempo la ripartenza della produzione e il ritorno sul mercato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento