rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Economia

Grifo Latte rinuncia ai regali di Natale e invia aiuti in Ucraina

La vicepresidente Butali: “Un piccolo gesto per allievare il dolore delle popolazioni in guerra”

Il Gruppo Grifo Agroalimentare rinuncia alle strenne di Natale e invia aiuti in Ucraina. Il latte prodotto in Umbria andrà ai civili vittime della guerra. 

Un furgone del Sovrano Militare Ordine di Malta, spiega una nota, ha varcato i cancelli della ditta, a Ponte San Giovanni di Perugia, e caricato le confezioni di latte Grifo a lunga conservazione. Questo verrà poi in settimana portato al Gran Priorato di Roma dell’Ordine di Malta che, a sua volta, tramite i suoi rappresentanti fra’ Roberto Viazzo e il pro ospedaliere Carlo Vitalini Sacconi, attiveranno le strutture internazionali che provvederanno a consegnarlo di persona nella città ucraina di Berehove, nei primi giorni di gennaio. Qui l’Ordine ha istituito sin dal mese di marzo un proprio centro logistico per fornire aiuto e assistenza ai profughi e ai civili in difficoltà. Il latte verrà quindi gestito direttamente dagli stessi volontari e operatori dell’Ordine. Ad assistere alle operazioni di carico del latte, nella sede centrale dell’impresa cooperativa, erano presenti, tra gli altri, Filippo Orsini, delegato per l’Umbria del Sovrano Militare Ordine di Malta, e Paola Butali, vicepresidente del Gruppo Grifo Agroalimentare, che con questa iniziativa hanno così voluto sancire l’avvio di una “proficua e duratura collaborazione”.

“Come Gruppo Grifo – ha spiegato Butali – da sempre cerchiamo di essere partecipi e attenti ai problemi del territorio, ma per quanto possibile anche a quelli che in questo momento affliggono l’Europa e l’umanità intera. Abbiamo perciò deciso di non regalarci le consuete strenne natalizie, come accadeva negli anni passati, e di utilizzare quel denaro per donare latte a favore delle popolazioni tormentate dalla guerra. Un piccolo gesto che però ci auguriamo possa alleviare almeno in parte le sofferenze di queste persone. Abbiamo quindi preso contatti con il Sovrano Militare Ordine di Malta, realtà come la nostra fortemente radicata in Umbria, e stretto quindi una collaborazione che ci ha consentito di concretizzare questa nostra intenzione”. “Da novecento anni – ha ricordato Orsini – il Sovrano Militare Ordine di Malta è fedele ai suoi principi ispiratori, riassunti nel motto Tuitio Fidei et Obsequium Pauperum, alimentare, difendere e testimoniare la fede e servire i poveri e gli ammalati. Ringrazio perciò il Gruppo Grifo per aver avuto questo bellissimo pensiero a sostegno delle nostre opere umanitarie. Già da febbraio siamo attivi nelle zone di guerra per assistere la popolazione ucraina, mettendo in campo le nostre organizzazioni di servizio e protezione civile. Anche l’Umbria non ha fatto mai mancare il suo apporto con la continua raccolta e l’invio di generi alimentari. La donazione di latte Grifo si inserisce a pieno titolo in questo slancio di solidarietà della nostra regione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grifo Latte rinuncia ai regali di Natale e invia aiuti in Ucraina

PerugiaToday è in caricamento