Grancasa, 13 lavoratori in esubero: scongiurati i licenziamenti, scatta la cassa integrazione

Stop ai licenziamenti e via libera alla cassa integrazione straordinaria per crisi per i lavoratori dei negozi Grancasa di Spello e Corciano, dove 13 addetti sono stati dichiarati in esubero dall'azienda

Stop ai licenziamenti e via libera alla cassa integrazione straordinaria per crisi per i lavoratori dei negozi Grancasa di Spello e Corciano, dove 13 addetti sono stati dichiarati in esubero dall'azienda.

L’accordo sul ricorso all’ammortizzatore sociale per una durata di 5 mesi è arrivato al termine del tavolo di confronto tra le parti che si è svolto ieri, 4 giugno, in Regione Umbria e al quale hanno preso parte Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil e la Rsa di Grancasa. Nell’accordo è messo nero su bianco anche che l’azienda, al termine del periodo di cassa, potrà procedere ai licenziamenti solo sulla base del criterio di non opposizione.

“È senz’altro un risultato positivo aver scongiurato ad oggi i licenziamenti - commentano Cristina Taborro (Filcams Cgil), Simona Gola (Fisascat Cisl) e Maria Ermelinda Luchetti (Uiltucs Uil) - tuttavia, resta alta la preoccupazione per l’esito della trattativa a livello nazionale che riguarda altri 145 lavoratori e per il futuro stesso di tutto il gruppo”. 

Potrebbe interessarti

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento