Gesenu, ma che succede? "Cambia l'amministratore delegato, veti incrociati del Comune"

Ma che succede? Le dichiarazioni dall’Amministratore delegato di Gesenu Spa, Stefano Farabbi, all’incontro di oggi, 12 giugno, con le organizzazioni sindacali, lasciano interdetta la Fp Cgil Igiene Ambientale dell’Umbria. “Farabbi – scrivono in una nota Ivo Ceccarini, Fabrizio Cecchini e Daniele Ercolani per la Fp Cgil Igiene Ambientale - non accetterà di nuovo l’incarico di amministratore delegato, che scade dopo l’approvazione del bilancio. I veti incrociati, posti in primo luogo dal socio pubblico (Comune di Perugia), lasciano l’amaro in bocca a chi come noi confidava che la situazione di Gesenu Spa si fosse incanalata in una fase di stabilità”.

Secondo la Fp, “la mancata chiarezza su un piano industriale credibile e l’assenza di un piano regionale sui rifiuti pone in seria difficoltà le scelte della Direzione di Gesenu Spa che, venendo rinnovata ogni anno, non può programmare né attuare le linee guida di un eventuale piano”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la Fp Cgil dell’Umbria, insomma, la sensazione è che “il Comune voglia smarcarsi e rimescolare le carte, mettendo in discussione la propria partecipazione azionaria, anziché invece dettare le linee politiche di indirizzo per servizi efficienti e a costi contenuti”. E ancora: “Quanto sta avvenendo destabilizzerà ulteriormente i lavoratori già alle prese con una riorganizzazione non completata che potrebbe incrementare i disservizi e contestualmente essere propedeutica al mancato mantenimento degli attuali livelli occupazionali”, avverte ancora il sindacato che resta fermo sulla proprio posizione: “Serve un’azienda pubblica regionale”. Per questo la Fp Cgil Umbria, scrive il sindacato, ha già rinnovato la richiesta d’incontro con le proprietà di Gesenu Spa, privata e pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento