Gastronomia Umbra, venduta l'azienda e i nuovi proprietari cancellano i licenziamenti

Dopo tre mesi di trattative sindacali si è conclusa positivamente la vicenda di Gastronomia Umbra

Dopo tre mesi di trattative sindacali si è conclusa positivamente la vicenda di Gastronomia Umbra. La firma, messa nera su bianco nella giornata di ieri, è arrivata dopo un’estenuante trattativa tra rappresentanze sindacali e azienda. L’operazione è stata portata a termine anche grazie alla mediazione di due professionisti: Roberto Girolmoni, consulente del lavoro, e l’avvocato giuslavorista Federico Muzi. L’azienda è stata rilevata da Era G srl, amministrata da Paolo Giorgelli, intenzionato a preservare la qualità delle produzioni, espandendo il mercato sia in ambito nazionale che internazionale.

“Felicemente conclusa anche la vertenza riguardante i licenziamenti – fanno sapere i due professionisti, Girolmoni e Muzi –, posto che sia stata offerta a tutti i lavoratori precedentemente impiegati presso Gastronomia Umbra la riassunzione nella nuova realtà. Abbiamo contribuito a far sì che un’azienda considerata un’eccellenza del territorio continui la sua attività e il personale mantenga il proprio posto di lavoro. Giorgelli rilancerà Gastronomia Umbra sia in ambito territoriale che internazionale, mantenendo il marchio e la qualità della produzione che l’ha sempre contraddistinta, senza che nessun lavoratore perda il proprio posto di lavoro”.

FLAI CGIL -  “Siamo arrivati a questo accordo dopo una dura vertenza e con grandi sacrifici da parte dei lavoratori -  ha spiegato Michele Greco, segretario generale della Flai Cgil - Il nostro obiettivo è stato sempre quello di salvaguardare l’occupazione, consentendo la ripresa dell’attività produttiva, ma al tempo stesso difendendo il più possibile il reddito dei lavoratori". Anche per questo la Flai Cgil ha sottolineato al prefetto la questione dirimente del necessario prolungamento, da parte del governo, della cassa integrazione, per coprire le numerose situazioni di crisi, come questa, che sono purtroppo ancora in essere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Vogliamo ringraziare ancora un volta il prefetto per l’importante ruolo di mediazione e controllo svolto e tutte le istituzioni pubbliche che hanno seguito da vicino la vertenza - conclude Greco - Ora sarà importante monitorare l’applicazione dell’accordo e favorire la piena ripresa produttiva, tant’è che abbiamo stabilito step di verifica mensili per controllare che le dichiarazioni di intenti, rilasciate anche a mezzo stampa dall'azienda siano tradotte nei fatti”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara-Perugia 2-1, al posto di Oddo parla Goretti che accusa: "Sottil antisportivo"

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Questo matrimonio non si deve fare, intervengono i Carabinieri e sventano le nozze combinate

  • Coronavirus in Umbria, quattro bambini positivi: "Tutti asintomatici e in isolamento"

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 13 agosto: sette nuovi positivi e un nuovo ricoverato in ospedale

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 9 agosto: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento