rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Economia Fontivegge

La prima corsa del Frecciarossa Perugia-Milano, già 1000 biglietti prenotati: "E' il salto di qualità"

Partenza a Fontivegge alle 5.13, destinazione Milano e Torino: l'Alta Velocità arriva finalmente in città

Ha “dormito” alla stazione Fontivegge e alle 5.13 dell’8 febbraio 2018 è partito (puntualissimo) in direzione Milano. Foto di rito e via: la prima corsa del Frecciarossa da Perugia. E vederlo alla stazione “fa un certo effetto”, dice il sindaco di Perugia Andrea Romizi, “perché fino a poco tempo fa sembrava di parlare di cose dell’altro mondo. E invece ci siamo riusciti e questa giornata rappresenta una nuova opportunità per Perugia e tutta l’Umbria”. 

VIDEO Frecciarossa Perugia-Milano, Leonelli: "Dopo una lunga battaglia finalmente L'Umbria ha l'alta velocità"

VIDEO Frecciarossa Perugia-Milano, Chianella: "Già 1000 prenotazioni in poche ore"

E i biglietti dell’Alta Velocità, secondo i numeri diffusi da Trenitalia e ribaditi dall’assessore regionale ai trasporti Giuseppe Chianella, “hanno sfondato quota mille prenotazioni fino a marzo. E senza promozione, partita praticamente adesso”.  La sperimentazione durerà fino a dicembre, con un primo check dei passeggeri intorno a giugno. Il costo è di 1,3 milioni, con la linea di scrimmage fissata a quota 30 passeggeri giornalieri. Un milione lo mette la Regione, il resto la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Se l’utenza dovesse superare l’asticella, tutto di guadagnato per l’Umbria, con un decosto dal “fondo” messo già sul piatto. 

Perugia, la prima corsa del Frecciarossa per Milano: il viaggio inaugurale

A bordo del primo Frecciarossa della storia di Perugia , oltre alla presidente Marini e al sindaco Romizi sono saliti il presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Vincenzo Bianconi, gli assessori regionali Giuseppe Chianella e Antonio Bartolini, quello comunale Emanuele Prisco e i consiglieri regionali Marco Squarta, Giacomo Leonelli e Carla Casciari.

E la presidente regionale Catiuscia Marini battezza così la partenza del Frecciarossa: “Oggi è davvero una grande giornata per Perugia e per l’Umbria. Ci abbiamo creduto come Regione, e ci ha creduto Trenitalia, insieme alla quale abbiamo costruito il percorso che ci ha portato a realizzare questo collegamento. Vedere nella stazione di Perugia-Fontivegge il Frecciarossa – ha aggiunto la presidente – rappresenta anche un’emozione che ci aiuta a guardare con fiducia al futuro della qualità dei servizi del trasporto pubblico nella nostra regione. Noi come Regione, ed io personalmente, abbiamo creduto in questo progetto ed abbiamo investito importanti risorse, grazie anche al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e quello della Camera di Commercio di Perugia ed alla stessa società ferroviaria Trenitalia”.
E ancora: “Aver realizzato questo collegamento – ha proseguito la presidente - significa aver fatto fare a Perugia ed all’Umbria un grande salto di qualità nei collegamenti ferroviari, anche per superare lo storico isolamento della regione dalle grandi direttrici della comunicazione. Un cambiamento radicale, dunque, delle modalità del trasporto ferroviario che sappiamo essere molto apprezzato dai cittadini”. Una battaglia vinta, almeno fino a dicembre. Un passetto fuori dall'isolamento. 

Frecciarossa Perugia-Milano, il primo viaggio dell'alta velocità in Umbria

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prima corsa del Frecciarossa Perugia-Milano, già 1000 biglietti prenotati: "E' il salto di qualità"

PerugiaToday è in caricamento