Fotovoltaico, a Pietrafitta si produce energia per 1.300 famiglie

L'impianto della Valnestore, in Umbria il più grande di questo tipo, è stato realizzato nell'area delle ex miniere di lignite. Il costo complessivo è di 10 milioni e 700 mila euro

Il Parco fotovoltaico della Valnestore, il più grande impianto esistente in Umbria di questo tipo, è stato costruito nell’area delle ex miniere di lignite e produce energia elettrica sufficiente per 1.300 famiglie. Lo stesso impianto occupa, inoltre, una superficie di più di sette ettari e mezzo di terreno, con cento chilometri di cavi elettrici, 16 mila 620 pannelli sorretti da 5 mila pali. Per dare vita al tutto c’è voluto un solo mese ed un cantiere di 120 operai e tecnici. Entrato in servizio il 30 novembre, è già stato collegato alla rete Enel. E’ quanto è stato riferito oggi nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Perugia.

I dati forniti a margine dello stesso incontro, ci dicono che produrrà circa 5,1 milioni di chilowattore all'anno di energia elettrica, con una potenza massima di 3,99 megawatt. E’ il risultato di un raggruppamento di aziende private con la formula del leasing, su iniziativa del “Consenergiagreen-consorzio per lo sviluppo delle energie rinnovabili nell'area della ex centrale di Pietrafitta”, del quale fanno parte la Provincia di Perugia, i Comuni di Panicale e Piegaro e la locale Comunità montana. 10 milioni e 700 mila euro i costi totali e dopo 18 anni, hanno fatto sapere nel corso della conferenza, l'impianto diventerà di proprietà della Provincia di Perugia ad un prezzo del tutto simbolico: un solo euro. L’ammortizzamento delle spese, oltre ad un ricavo al netto dei costi del 25-30 per cento, scaturiranno dalla cessione dell’energia. Tali utili saranno poi investiti per servizi ed iniziative di sostegno dell'economia del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L'esperimento della Valnestore di sinergia tra risorse pubbliche e private - ha affermato con soddisfazione il presidente della Provincia, Marco Vinicio Guasticchi - è un esempio da seguire per la valorizzazione di altre aree del nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • IMPORTANTE E' stato ritrovato a Perugia un Gatto del Bengala: si cerca il proprietario

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • INVIATO CITTADINO Perugia, città (ab)usata senza ritegno… nell’indifferenza generale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento