menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Expo 2015, la magia delle infiorate di Spello colora il "Cardo" con l'Albero della Vita

Per l'occasione sono stati utilizzati fiori ed erbe essiccati e freschi di una cinquantina di specie per una tavolozza di circa 120 colori. Iniziativa targata "Borghi più belli d'Italia"

All'Expo di Milano quello di oggi (20 ottobre) è stato il gran giorno degli Infioratori di Spello: lungo il "Cardo", uno dei due assi su cui è costruita la struttura del sito espositivo, le mani esperte di una quarantina di infioratori hanno realizzato, sotto gli occhi affascinati dei visitatori, un tappeto floreale di circa 30 metri quadrati che raffigura l'albero della vita, simbolo di Expo, affiancato da fiori e animali e dai tetti e campanili di Spello, con in primo piano un uomo intento a seminare.

Per l'occasione sono stati utilizzati fiori ed erbe essiccati e freschi di una cinquantina di specie per una tavolozza di circa 120 colori. L'iniziativa, nata per volontà del Coordinamento regionale dei "Borghi più belli d'Italia" di cui Spello fa parte insieme ad altri 23 comuni umbri, è stata sostenuta dall'Assessorato al Turismo della Regione Umbria e dal Comune di Spello ed è stata realizzata dall'associazione "Le Infiorate di Spello".

Durante la realizzazione dell'infiorata è stato distribuito materiale informativo sull'Umbria. Un onore e un piacere - avevano sottolineato i rappresentanti delle istituzioni (per la Regione l'assessore Fabio Paparelli e per il Comune il sindaco Moreno Landrini)  e dell'associazione Le Infiorate di Spello (rappresentata dal presidente Guglielmo Sorci) nel presentare l'evento - salire sul principale palco turistico del momento, a undici giorni dalla chiusura ufficiale di Expo, per promuovere la bellezza e la creatività dell'Umbria, l'immagine e la forza di una intera regione che è autentica e accogliente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento