menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex Merloni, nuovo patto per il lavoro tra Umbria e Marche: progetto prima della fine cassa integrazione

Le due regioni torneranno a lavorare fianco a fianco dopo la proroga della cassa integrazione per altri sei mesi anche nel 2014. Ma l'obiettivo è quello di un progetto lavoro prima della messa in mobilità definitiva

Ancora una volta la Regione Marche e quella dell'Umbria lavoreranno insieme per cercare una soluzione che porti lavoro nelle aree dell'ex Merloni dove un tempo oltre 1300 persone erano impiegate e ora da oltre sei anni vanno a avanti con la cassa integrazione. Un sostegno rinnovato per altri sei mesi nel 2014. Ma questo non può bastare e soprattutto destinato a finire. E così il presidente della Giunta regionale delle Marche ha ribadito che le due regioni lavoreranno a stretto contatto per superare questo momento difficile.

"Fra Marche e Umbria - ha ricordato - ci sono tremila lavoratori ex A. Merloni in cassa integrazione straordinaria per un altro anno, al termine del quale scatterà la procedura di mobilità. Con la Regione Umbria dovremo studiare un progetto che, con il finanziamento dei fondi europei, restituisca qualche forma di attività alle due comunità regionali toccate da questa ferita profonda".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento