menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

EUmbria - L’Umbria ancora più smart: cinque nuovi comuni wi-fi free con i fondi europei. Presto un nuovo bando

A partire dai primi mesi del 2019 sarà infatti possibile presentare nuovi progetti, che riguardano sia le amministrazioni che fanno per la prima vota a questa esperienza, sia quelle che intendono espandere la rete già esistente

Articolo realizzato nell’ambito del Progetto FISE- Europe Direct Terni – Comune di Terni – Università di Perugia, con il cofinanziamento della Commissione Europea".

eumbria_logo-4

Sono cinque i comuni umbri che riceveranno fondi europei destinati all’installazione di Wi-Fi gratuito nei luoghi pubblici: Montecastrilli, Montefranco e Narni per la provincia di Terni, mentre per quella di Perugia Valfabbrica e Sellano. Il bando, chiusosi lo scorso 9 novembre, è Wifi4Eu, e l’Italia è stato il paese con maggiore partecipazione, con un totale di 3202 domande inviate e 224 comuni che riceveranno un voucher da 15mila euro per l’avvio dei lavori. Ma già è pronto un nuovo bando. A partire dai primi mesi del 2019 sarà infatti possibile presentare nuovi progetti, che riguardano sia le amministrazioni che fanno per la prima vota a questa esperienza, sia quelle che intendono espandere la rete già esistente.

Tornando al bando chiuso lo scorso novembre, in tutta Europa sono 2800 le città che riceveranno fondi dotarsi di una rete senza fili gratuita. La Commissione europea ha stanziato, almeno per ora, un contributo totale di 120 milioni di euro per lo sviluppo della rete e non si escludono anche altre forme di cofinanziamento con fondi dei singoli Stati e del circuito bancario. A questo riguardo, così si è pronunciata Mariya Gabriel, Commissario europeo all’economia digitale “Migliorare la connettività nell’Unione europea è una parte fondamentale della nostra strategia del mercato unico digitale e Wifi4Eu è un altro passo concreto per renderlo una realtà per tutti. Porterà molti più europei online gratuitamente, consentendo loro di godere di migliori comunicazioni e nuove opportunità di collegamento che alla fine rafforzeranno la nostra società e l’economia dell’Unione europea”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento