menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'UMBRIA CHE VINCE Un imprenditore gualdese in società con lo sceicco degli Emirati Arabi

Dopo la quotazione in borsa la società umbra Ecosuntek sbarca anche in Dubai con un'accordo per la realizzazione di una nuova società che dovrà costruire impianti in tutto il Medio-Oriente. Un grande risultato per l'imprenditore Matteo Minelli

Non capita tutti i giorni che una impresa, nata e cresciuta in Umbria (a Gualdo Tadino) possa trattare alla pari con uno sceicco-imprenditore degli Emirati Arabi. Ma il piccolo capolavoro è riuscito al giovane  Matteo Minelli che alla guida di Ecosuntek – società quotata in borsa che si occupa di energia rinnovabile – ha trovato un accordo per dare vita ad una joint venture con sede in Abu Dhabi con la Royal Diamond Plus Companies Representation di proprietà dallo sceicco Khalifa Bin Khlaed Al Hamed. L’obiettivo è quello di dar vita ad una società finalizzata allo sviluppo di investimenti in impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili nei territori degli Emirati Arabi.

La società con sede in Abu Dhabi, sarà partecipata al 51% da Royal Diamond Plus Companies Representation ed al 49% da Ecosuntek S.p.A. e avrà la propria operatività nei paesi del Medio Oriente. Il partner Royal Diamond Plus Companies Representation, sarà preposto a svolgere l’importante ruolo di ricerca aree utilizzabili e di individuazione di soggetti interessati a partecipare all’investimento.

Ecosuntek S.p.A. parteciperà alle iniziative direttamente con investimenti minoritari e, nell’ambito di una rete d’impresa in via di costituzione, con un’offerta integrata di servizi e attività per la realizzazione di impianti di energia da fonti rinnovabili. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento