rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Economia

DOSSIER Rc Auto in Umbria: gli aumenti, le garanzie accessorie richieste, gli incidenti, l'età e il valore delle auto

Siamo al quinto posto nella classifica italiana per numero di incidenti, con una percentuale media di poco inferiore al 3% di incidenti colposi. È quanto emerge dall'indagine dell’Osservatorio di Facile.it.

La polizza RC Auto è un contratto assicurativo che tutela il proprietario di un veicolo dai rischi che derivano dalla circolazione stradale. Con la polizza attiva, il risarcimento dei danni non sarà a carico del proprietario del mezzo incidentato perché, da un lato, protegge il tuo patrimonio tenendolo indenne rispetto alle richieste di risarcimento della vittima del sinistro, dall'altro garantisce a quest'ultima il risarcimento dei danni subiti.

L'importo medio registrato in Umbria nell'ultimo anno è 431,31 euro. L'importo più basso stipulato è stato invece di 138,67 euro, calcolato per una persona di sesso maschile, 52 anni, 1° classe di merito, per la guida di una Renault Captur seconda serie immatricolata nel marzo 2022. A livello provinciale, il premio medio RC auto calcolato in provincia di Perugia è stato di 424,50 euro. La variazione rispetto a 6 mesi fa (422,23 euro) è del +0,54%. Rispetto allo stesso mese di un anno fa (383,74 euro) la tariffa media fa segnare un +10,62%. L'importo più basso stipulato è stato invece di 149,91 euro. In provincia di Terni, il premio medio RC auto è stato di 446,07 euro. La variazione rispetto a 6 mesi fa (449,24 euro) è del -0,71%. Rispetto allo stesso mese di un anno fa (395,58 euro) la tariffa media fa segnare un +12,76%. 

L'importo più basso stipulato è stato di 138,67 euro, calcolato a vantaggio di un'automobilista di 49 anni, 1° classe di merito, guida una Opel Corsa seconda serie immatricolata nel gennaio 1999. L'importo della polizza infatti è calcolato grazie ad una serie di parametri, tra i quali un peso importante hanno il valore dell’auto così come la sua anzianità. L’età media delle automobili in Umbria è di 12,72 anni, contro una media nazionale di 9,72 anni. Un anno fa (dicembre 2021) la media di anzianità delle auto in circolazione era di 11,73 anni; la media nazionale di 11.52. Il valore medio dell’auto invece è di 14.877,08 euro (media italiana: 13.864.57 euro). Analizzando i dati del dicembre 2021, abbiamo una differenza di circa 5.300 euro: il valore medio un anno fa era di 9.565,87 euro, contro una media nazionale di 9.743,56 euro. 

Le garanzie più scelte
Fra le garanzie accessorie, la più scelta nel mese di dicembre scorso è stata la polizza Assistenza Stradale, richiesta dal 45,20% degli utenti che hanno calcolato un preventivo RC auto nella regione Umbria. È vero che l’aggiunta di una o più garanzie accessorie fa crescere il prezzo della polizza, ma si rivela estremamente utile in quanto evita eventuali esborsi molto più “fastidiosi” dovuti al verificarsi di eventi non coperti dalla normale RC auto. Le altre garanzie selezionate sono state: l'assicurazione contro gli infortuni del conducente, scelta dal 20,22%; la tutela legale (17,22%); furto e incendio (9,21%); la garanzia Cristalli - che garantisce il rimborso dei costi relativi alla sostituzione e/o riparazione dei cristalli del veicolo assicurato (ad esclusione degli specchietti interni/esterni e dei tetti panoramici), danneggiati in seguito ad eventi accidentali - è stata scelta dal 4,88% delle persone. Infine soltanto il 3,27% persone hanno scelto l'assicurazione contro il danneggiamento da eventi naturali.

Umbri, autisti abbastanza virtuosi
Analizzando la distribuzione degli utenti di Facile.it residenti nella regione Umbria in base alla classe di merito - cioè l'indicatore di rischio, uno dei criteri più importanti per le compagnie per determinare il premio assicurativo - possiamo osservare che appartengono alla 1° il 64,81%; alla 14° o maggiore - la più alta per costo - il 9, 27%. Tutti gli altri livelli sono abbastanza omogenei e si dividono il restante 25,92%.

Il problema dei rincari
L'aumento dei prezzi purtroppo colpisce anche la nostra regione. I rincari arrivano in un momento non troppo favorevole per le famiglie italiane già alle prese con l’inflazione e i conseguenti aumenti. Nei soli primi nove mesi del 2022, in Italia erano già più di 700.000 gli automobilisti che - complice l’incremento generalizzato dei costi - avevano dichiarato di aver saltato il pagamento del rinnovo dell’assicurazione auto. Una platea di morosi che potrebbe allargarsi ulteriormente se si considera che sono oltre 1,5 milioni i nostri connazionali che hanno ammesso di poter essere obbligati a saltare il prossimo rinnovo in caso di ulteriori rincari.

A livello regionale il 2,92% degli automobilisti ha dichiarato un incidente con colpa, percentuale che non solo risulta essere più alta rispetto a quella nazionale (2,51%), ma fa anche guadagnare alla regione il quinto posto nella classifica italiana. Analizzando il campione su base provinciale emerge che Perugia ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa (3,20%); Terni si attesta invece intorno al 2,37%. Secondo una stima, a peggiorare la propria classe di merito sarà il 3,83% del campione femminile e il 2,40% di quello maschile. Considerando, invece, la professione dell’assicurato emerge che i pensionati sono risultati essere la categoria che, in percentuale, ha dichiarato con più frequenza un sinistro con colpa (4,29%) che farà scattare un aumento della polizza; seguono gli impiegati in azienda (3,35%). Di contro, sono gli operai coloro che, sempre percentualmente, hanno dichiarato nel corso del 2022 meno sinistri con colpa (2,44%). 

«Ad incidere sulla tendenza al rialzo», spiega Andrea Ghizzoni, Managing Director Insurance di Facile.it. «sono diversi fattori; da un lato l’aumento degli incidenti stradali, dall’altro l’inflazione che sta avendo ricadute anche sul costo dei sinistri. In un contesto di rincari, quindi, confrontare le offerte presenti sul mercato potrebbe essere una soluzione per risparmiare e contrastare eventuali aumenti futuri.».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

DOSSIER Rc Auto in Umbria: gli aumenti, le garanzie accessorie richieste, gli incidenti, l'età e il valore delle auto

PerugiaToday è in caricamento