menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un 2015 con il pienone dei turisti in Umbria: ecco chi scende e chi sale, i dati dei territori

Un dicembre da record per il turismo umbro secondo i dati pubblicati dall’Osservatorio regionale sul turismo che vedono crescere  le percentuali di arrivi e presenze turistiche ai livelli pre-crisi,  ovvero ad un + 13%.   Il rapporto sul turismo nel 2015 in Umbria ha ribadito che i due-terzi dei turisti provengono da altre regioni del Paese (70.4% negli arrivi e 63.2% nelle presenze) mentre la quota dei turisti stranieri è del 29.6% negli arrivi e 36.8% nelle presenze.

Scelgono l'Umbria soprattutto chi vive Lazio, Lombardia, Campania e Puglia. Mentre dall'estero arrivano prevalentemente da Paesi Bassi, Germania, USA, Belgio e Regno Unito. Notevole l'incremento dei flussi dalla Cina (+16.22% arrivi e +18.36% presenze) che nel 2015 ha raggiunto e superato la soglia dei 100mila pernottamenti.

TURISMO E TERRITORI -  Assisano: arrivi 555.609 - presenze 1.192.148 (rispetto al 2014 + 1,72, +2,53)
Valnerina: arrivi 181.628 - presenze 392.059 (rispetto al 2014 +6,10, +4,16)
Trasimeno: arrivi 194.881 - presenze 857.750 (rispetto al 2014 +0,39, -3,31) 
Alta Valle Tevere: arrivi 79.342 - presenze 288.838   (rispetto al 2014 - 5,24 -0,74) 
Folignate: arrivi 209.250 - presenze  476.046  (rispetto al 2014 + 9,47, + 5,73)
Eugubino: arrivi 124.520 - presenze 298.920 (rispetto al 2014 +4,01, + 0,48) 
Perugino: arrivi 453.457 - presenze 1.085.445 (rispetto al 2014 +1,50 - 4,50) 
Spoletino: arrivi 107.122 - presenze 248.656  (rispetto al 2014 +0,67, + 2,52) 
Tuderte arrivi 111.229 - presenze 250.109  (rispetto al 2014 +9,07, + 1,26) 

La durata delle ferie e l'offerta preferita - Chi sceglie di soggiornare nel territorio umbro lo fa mediamente per 2.5 giorni in media, 2 giorni negli esercizi alberghieri e 3.6 negli extralberghieri. Il 53.7% dei turisti ha soggiornato in strutture alberghiere e il 46.3% in quelle extralberghiere. Rispetto al 2014 in calo quest'ultima offerta di soggiorno di quasi due punti. L'offerta turistica regionale evidenzia un incremento degli alberghi a 3 e 4 stelle, mentre calano gli alberghi a 1 e 2 stelle e le Residenze d’epoca. Nel settore extralberghiero aumentano Affittacamere, Agriturismi, Bed & Breakfast, Case per ferie e Case religiose di ospitalità.

I dati registrati dall’Osservatorio regionale sul Turismo  sono buoni anche per le strutture ricettive  umbre,  con 2 milioni 394 mila 771 arrivi e 5 milioni 910 mila 632 presenze e una variazione del +3.19% negli arrivi e +0.88% nelle presenze rispetto all’anno passato. A livello regionale, si registra un incremento degli arrivi superiore al 3% sia dei turisti italiani che stranieri e una sostanziale stabilità rispetto al 2014 delle presenze dei turisti italiani (+0.29%), a fronte di un aumento più consistente dei pernottamenti degli stranieri (+1.92%).

Nel complesso degli esercizi alberghieri il 2015 si chiude positivamente, con un aumento dei flussi del 
+2.29% negli arrivi e +3.04% nelle presenze. I turisti italiani fanno registrare un incremento del +2.47% negli arrivi e +3.36% nelle presenze, mentre l’aumento dei flussi dei turisti stranieri è del +1.87% negli arrivi e Negli esercizi extralberghieri si evidenzia un aumento del +5.17% con un positivo l’incremento dei flussi dei turisti stranieri (+6.27%) mentre gli italiani evidenziano un aumento del +4.73%.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento