rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Economia

Siccità in Umbria, Coldiretti lancia l'allarme: "70 mln di euro di danni"

Ammontano a circa 70 milioni di euro i danni portati all'agricoltura dalla siccità. E' la prima stima effettuata dalla Coldiretti regionale dell'Umbria

È di circa 70 milioni di euro il conto dei danni all’agricoltura umbra di un’estate 2012, fortemente stata segnata dalla peggiore siccità da quasi 10 anni e per la quale il Governo ha approvato lo stato di emergenza idrica. È la prima stima dei danni al comparto agricolo regionale stilata dalla Coldiretti dell’Umbria, in seguito ai recenti eventi siccitosi che hanno portato (o porteranno) a un calo produttivo rilevante (30 – 40 %) per mais, girasole, uva e foraggio, ma anche per tabacco (20%) e olive, la cui raccolta rischia di essere dimezzata.

Il persistente caldo e la prolungata siccità legata all’arrivo di ripetute ondate di calore - spiega Coldiretti - hanno causato ripercussioni negative importanti anche sugli allevamenti zootecnici, dove lo stress nel bestiame per l’eccessivo caldo, ha provocato una riduzione della produzione di latte. In particolare in alcune zone marginali di collina, come nell’Alta Valle del Tevere e nell’eugubino-gualdese, gli allevatori sono dovuti ricorrere all’uso di autobotti per abbeverare il bestiame, con un conseguente incremento dei costi aziendali.

Per questo, come verrà evidenziato tra l’altro da Coldiretti in un apposito incontro con il Prefetto di Perugia, Vincenzo Cardellicchio, diventa fondamentale garantire maggiore sostenibilità economica agli approvvigionamenti di emergenza, con il diretto coinvolgimento degli enti pubblici preposti.

Misure finanziarie per affrontare l'emergenza. Come dichiarato anche dal nostro presidente nazionale - afferma Alberto Bertinelli, direttore della Coldiretti Umbria - dopo un’estate così difficile, sono a tutti più chiari gli effetti dei cambiamenti climatici nei confronti dei quali occorre intervenire con misure finanziarie per affrontare l’emergenza, ma anche con misure strutturali con le opere  per la conservazione e distribuzione dell’acqua e il necessario potenziamento degli invasi per l’avvenuta modifica della distribuzione della pioggia.

L’incontro degli Assessori all’agricoltura con il Ministro delle Politiche Agricole è fissato per il 5 settembre per decidere gli interventi di sostegno da adottare.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità in Umbria, Coldiretti lancia l'allarme: "70 mln di euro di danni"

PerugiaToday è in caricamento