rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Economia

Tra cultura ed enogastronomia: il Trasimeno si presenta a tour operator e giornalisti stranieri

Successo per l'evento che ha visto un gruppo di importanti tour operator e giornalisti ospiti del Consorzio Urat (Unione ristoratori e albergatori del Trasimeno) in un percorso tra itinerari culturali ed enogastronomici

Promuovere gli itinerari culturali ed enogastronomici facendoli conoscere a tour operator e giornalisti stranieri, tra cultura ed enogastronomia. E' stato questo l'intento dell'evento svoltosi nei giorni scorsi in alcune location del Trasimeno, promosso dal Consorzio Urat, assieme alle istituzioni locali.

L'incontro ha preso il via da Città della Pieve con il benvenuto dell’Assessore Lucia Fatichenti  e con una visita guidata agli affreschi del Perugino seguendo un percorso museale che è poi proseguito a  Panicale dove il Sindaco e Presidente dell’Unione dei Comuni del Trasimeno, Giulio Cherubini, ha salutato il gruppo presso la Sala Consiliare

Michele Benemio, presidente del Consorzio Urat, ha accompagnato i tour operator conducendoli lungo il percorso museale e raccontando il Trasimeno come luogo ideale per un'esperienza di vita slow e a contatto con la natura. Quella mostrata ai tour operator è una filosofia complessiva di soggiorno dove l'esperienza turistica si coniuga con una serie di prodotti tipici e ha come tema centrale il rispetto del benessere dei luoghi e delle persone.

Il light lunch si è tenuto nella tenuta Lamborghini. La Tenuta fu acquistata da Ferruccio Lamborghini nei primi anni ’70: Lamborghini, in viaggio in queste zone si innamorò del paesaggio aspro e dolcissimo allo stesso tempo. Abbandonata la celebre attività automobilistica decise di tornare alle proprie origini: l’agricoltura. La superficie totale è di 100 ettari, suddivisi tra un campo da golf a 9 buche, un agriturismo e la parte vinicola di 32 ettari.

Il frantoio storico di Luca Palombaro ha organizzato, a seguire, una passeggiata a Monte del Lago, con visita al frantoio e degustazione dell’olio extravergine d'oliva.

Nello scenario del borgo medievale di Castel Rigone, già illuminato per i suoi famosi mercatini di Natale, al relais La Fattoria gli operatori turistici del consorzio Urat, i produttori del Bollino del Trasimeno e della Cantine della Strada del Vino dei Colli del Trasimeno hanno accolto i giornalisti e i tour operator stranieri con i saluti istituzionali del Consigliere Regionale Eugenio Rondini.

La giornata si è conclusa con una cena a base di prodotti tipici del territorio e tante speranze di collaborazione per una prossima fruttuosa stagione turistica.

I tour operator stranieri sono stati coinvolti da Identità Terra, nell’ambito di un progetto finanziato dalla Regione Umbria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra cultura ed enogastronomia: il Trasimeno si presenta a tour operator e giornalisti stranieri

PerugiaToday è in caricamento