Economia

Coronavirus: negozi di vicinato aperti tutto il sabato, la proposta della Lega Umbria

Il capogruppo in consiglio regionale Stefano Pastorelli: "I dati mostrano dei miglioramenti che consentono di intervenire a favore di queste realtà economiche"

Negozi di vicinato aperti tutta la giornata di sabato vista l'evoluzione dell'emergenza sanitaria. E' la proposta della Lega Umbria in consiglio regionale come risposta alla situazione economica causata dal Coronavirus.

"Mentre alcune regioni, purtroppo, passano totalmente in zona rossa o applicano mini zone rosse comunali, l'Umbria rimane in zona arancione - dice il capogruppo leghista in Regione Stefano Pastorelli - Le disposizioni di sicurezza adottate nelle ultime settimane dalla task force regionale stanno funzionando e da alcuni giorni i guariti superano nel numero i nuovi casi registrati".

Secondo Pastorelli la nuova ordinanza della giunta regionale "va nella direzione di confermare questo trend che porterà, un passo dopo l'altro, ad una significativa riduzione delle misure restrittive su territorio regionale".

Ed è proprio in considerazione "del periodo di crisi economica dovuto alle conseguenze della pandemia, pur confermando l'esigenza di tutelare la salute delle persone e garantire le norme di sicurezza, mi farò garante come capogruppo Lega in Regione Umbria, presso la presidente Tesei, delle istanze provenienti dai proprietari dei cosiddetti negozi di vicinato - ha concluso Pastorelli - L'impegno che ci prefiggiamo, a partire dalla prossima settimana, qualora l'andamento delle nuove positività rapportato al numero dei guariti fosse confermato in Umbria, è quello di lavorare al fine di allentare le misure in vigore e consentire ai negozi di vicinato di poter rimanere aperti per l'intera giornata del sabato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: negozi di vicinato aperti tutto il sabato, la proposta della Lega Umbria

PerugiaToday è in caricamento