Economia

Caro libri, Smacchi (Pd): "Serve un confronto con associazioni consumatori"

Il consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Smacchi chiede un confronto con le associazioni dei consumatori per affrontare il rincaro sui libri di testo delle scuole umbre

Il consigliere regionale del Partito Democratico, Andrea Smacchi chiede l’istituzione di una sede di confronto permanente e operativa con le associazioni dei consumatori e dei genitori per condividere una linea di contrasto ai rincari incondizionati dei testi scolastici e delle spese che le famiglie sostengono per mandare i propri figli a scuola.

Secondo Smacchi: "Così facendo si rischia di mettere a repentaglio anche il sacrosanto diritto universale all’istruzione, che non può ulteriormente gravare su situazioni familiari che si sostentano con la cassa integrazione straordinaria o aggrappandosi alle pensioni degli anziani. I primi dati rispetto alle spese per libri e materiale scolastico confermano che quest’anno si arriverà ad un aumento, rispetto allo scorso anno dal 10 al 15 per cento, un ennesimo rincaro che peserà sui bilanci familiari di tanti cittadini già in cassa integrazione a fronte di investimenti per la formazione, da parte del Governo nazionale, pari praticamente a zero”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro libri, Smacchi (Pd): "Serve un confronto con associazioni consumatori"

PerugiaToday è in caricamento