Economia

Umbria Re-Start, prestiti fino a 25mila euro per le aziende: via alle domande. Ecco come funziona

Un fondo da 12 milioni riservato alle micro e piccole imprese (inclusi i liberi professionisti, i consorzi e le reti di imprese aventi soggettività giuridica) messe in difficoltà all'emergenza coronavirus. La 'finestra' per le richieste aperta fino al 25 maggio

'Umbria Re-Start', un fondo da 12 milioni di euro destinato alle micro e piccole Imprese umbre - inclusi i liberi professionisti, i consorzi e le reti di imprese aventi soggettività giuridica - messe in difficoltà all'emergenza coronavirus. Uno strumento prezioso, riservato solamente al settore extra-agricolo - con importi che variano da un minimo di 5mila euro a un massimo 25mila euro (comunque non superiore al 25% del fatturato anno 2019) per ogni singola azienda, con le domande aperte da oggi fino alle ore 13 del 25 maggio 2020 sul sito 'www.umbriainnova.it'. 

Fase 2, Confcommercio approva il piano della Regione: "Bene il bando Re Start"

Soldi che arrivano dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Umbria 2014-20 e per i quali non ci sarà nessun 'clic day', visto che sarà stilata una graduatoria per detrminare quali aziende potranno beneficiarne e in che misura (verrà valutata la diminuzione di fatturato registrata nel primo quadrimestre 2020 rispetto al fatturato dello stesso periodo del 2019).

CHI PUO CHIEDERLO?

CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO

INFO

Continua a leggere >>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria Re-Start, prestiti fino a 25mila euro per le aziende: via alle domande. Ecco come funziona

PerugiaToday è in caricamento