rotate-mobile
Economia

Coronavirus in Umbria, diversi treni cancellati: ecco quali. Allarme Cgil: "Si rischiano altri tagli"

Il sindacato: "A fronte di un aumento dei contagi Trenitalia potrebbe optare per ulteriori tagli al servizio ferroviario nella nostra regione"

Con la variante Omicron del Covid sempre più diffusa in Umbria come nel resto d'Italia, resta elevato il numero dei contagi e gli effetti negativi si ripercuotono anche sul mondo dei trasporti e in particolare su quello ferroviario. Divers i treni cancellati (quelli nello schema raffigurato in fondo al'articolo) da oggi (lunedì 10 gennaio) a venerdì (14 gennaio) e la Filt Cgil umbra lancia l'allarme: "Da una parte - osserva il sindacato in una nota - preoccupa la diffusione del contagio tra i ferrovieri, dall’altra c’è il rischio che a fronte di un ulteriore aumento dei contagi Trenitalia opti per ulteriori tagli al servizio, in aggiunta ai  diversi treni già cancellati nella nostra regione”.

Il nuovo decreto-legge è in vigore: obbligo di vaccino per gli over 50, regole e multe

La Filt Cgil registra infatti riduzioni del servizio sulla direttrice Roma-Orvieto-Firenze, Roma-Foligno-Ancona e Roma-Foligno-Perugia. E il taglio interessa anche l'alta velocità e gli intercity. "Nella speranza che vengano scongiurati ulteriori sforbiciate del servizio trasporto regionale - osserva Ciro Zeno, della Filt Cgil Umbria - chiediamo ad ogni lavoratrice e lavoratori di manifestare, come già fatto fino ad oggi, la massima premura, attenzione e sensibilità nei luoghi di lavoro. Come organizzazione sindacale siamo in continuo contatto con i lavoratori per cercare di dare supporto e trovare soluzioni per attenuare le difficoltà che si riscontrano nei luoghi di lavoro”.

Umbria, ancora uno sciopero del settore trasporti: sindacati sul piede di guerra

umbria_treni_cancellati_10-14_gennaio-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Umbria, diversi treni cancellati: ecco quali. Allarme Cgil: "Si rischiano altri tagli"

PerugiaToday è in caricamento