Coronavirus, con #faccetricolori arriva la mascherina "salva reddito"

La mascherina è prodotta dalla Rimat di Bastia Umbra che oggi lancia una nuova sfida con una chiamata nazionale a partecipare al progetto

Il Covid-19 ha profondamente rivoluzionato la nostra quotidianità e anche le imprese si sono trovate a fronteggiare condizioni e provvedimenti che ne hanno radicalmente stravolto l’operatività fino, nella maggior parte dei casi, alla sospensione dell’attività stessa.

Nata appena dieci giorni fa, ha già conquistato la simpatia di tantissime persone, ma anche di imprese, farmacie, parafarmacie, edicolanti e tabaccai dai quali sono arrivati i primi interessanti ordini. È la mascherina #faccetricolori, prodotta dalla Rimat di Bastia Umbra (Perugia), che oggi lancia una nuova coinvolgente sfida.

"L’idea - dichiara Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat – è nata dal confronto con un collega imprenditore che, causa Coronavirus, ha dovuto mettere in cassa integrazione circa 80 persone e che mi ha proposto: visto che queste persone stanno a casa con uno stipendio ridimensionato perché non diamo loro la possibilità di reintegrare il reddito diventando promotori di #faccetricolori?".

Da qui è partita l'idea di lanciare una call nazionale attraverso la quale reclutare tutte le persone di buona volontà che da casa, con i loro pc, potranno svolgere questa attività di promotori e ai quali sarà riconosciuta una percentuale sulla vendita delle mascherine.

"Naturalmente - continua Scopetti - l’invito non riguarda solo coloro che sono in cassa integrazione, ma anche disoccupati, studenti, casalinghe, liberi professionisti e quanti vorranno mettersi in gioco con noi che, con questo progetto, abbiamo scelto di continuare a lavorare".

Ecco così che oggi nasce la pattuglia delle #faccetricolori con l’assegnazione dei ruoli di Pony (Pony 1, Pony 2 , Poni 3...) ispirati alla ben più nota e amatissima pattuglia acrobatica nazionale.  "Tra i primi ad aderire con entusiasmo - conclude Scopetti - sono stati proprio i dipendenti in cassa integrazione del collega imprenditore che mi ha suggerito questa bella idea e che saranno coordinati dal direttore commerciale, Pony 0, per iniziare a promuovere le loro prime #faccetricolori". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per candidarsi a far parte della pattuglia #faccetricolori è necessario compilare l’apposito form on line sul sito dove da qualche giorno ha debuttato anche #faccetricolorikids, la mascherina dedicata ai più piccoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento