Economia

Coronavirus, il Ricamificio Umbro converte la produzione dopo 60 anni: "Ora facciamo mascherine"

Il Ricamificio Umbro di Bastia Umbra converte la produzione per l'emergenza coronavirus

Il Ricamificio Umbro di Bastia Umbra converte la produzione per l'emergenza coronavirus. "In questa fase di emergenza Covid-19 - dicono dall’azienda umbra - il Ricamificio Umbro ha scelto di essere utile nell'esigenza del momento riconvertendo la propria produzione. Ci siamo organizzati per la produzione delle mascherine filtranti per uso civile. Il tessuto tnt utilizzato è 100% polipropilene idrorepellente, traspirante, non irritante". 

Il Ricamificio Umbro, spiega una nota dell'impresa, è "un’azienda storica a conduzione familiare premiata per i 60 anni di attività con la medaglia d’oro e il diploma in onore della lunga carriera lavorativa". 

Il Ricamificio motiva così la scelta della conversione: "Abbiamo preso questa importante decisione perché il nostro desiderio primario è renderci utili, in attesa di quella che sarà la ripresa in futuro con i nostri prodotti di ordinaria produzione". Al momento "sono due le tipologie di mascherine prodotte, taglia da adulto e da bambino". "Perché ci rivolgiamo anche ai bambini? Perché - dicono dal Ricamificio Umbro - l’emergenza sanitaria Covid-19 è mondiale". E ancora: "Da sempre siamo in contatto con molte associazioni ed enti religiosi. Oltre a commercializzare le mascherine che verranno prodotte, effettueremo delle donazioni e lavoreremo per chi vorrà effettuarle. Sono tanti i minori che necessitano di cure e di mezzi idonei alla propria protezione fisica e alla propria salute già debilitata, soprattutto nei paesi meno industrializzati del nostro. Per questo vogliamo essere vicini anche a loro e lo vogliamo fare con decisione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il Ricamificio Umbro converte la produzione dopo 60 anni: "Ora facciamo mascherine"

PerugiaToday è in caricamento