Economia

Fase 2, in Umbria ripartono i tirocini extracurriculari anche in presenza: ecco i protocolli di sicurezza

Dal 25 maggio via libera non solo per la modalità a distanza: le linee guida delineate dall'ordinanza della Regione

Con la nuova serie di aperture prevista dall'ordinanza regionale firmata ieri (22 maggio) dalla 'governatrice' Donatella Tesei, in Umbria sono pronti a ripartire anche i tirocini. "A decorrere dal 25 maggio 2020 - si legge infattinell'ordinanza -, i tirocini extracurriculari di cui all’art. 30 della legge regionale 14 febbraio 2018, n. 1, possono essere attivati o riattivati anche in presenza, oltre che con modalità a distanza. Il tirocinio in presenza deve essere svolto, in ogni caso, nel rispetto delle indicazioni tecniche e operative definite nelle linee guida nazionali o nei protocolli di sicurezza regionali previsti per il settore, l’attività, e per lo specifico luogo di lavoro ove si realizza il tirocinio".

Fase 2, riaprono i mercati e le fiere dell'Umbria: ecco le regole

"Il ricorso ad ammortizzatori con causale Covid-19 - si legge ancora nell'ordinanza - non costituisce motivo ostativo per la ripresa e l’attivazione di tirocini presso quei soggetti ospitanti che ne abbiano fatto richiesta, per le attività in esercizio e garantendo comunque l’effettiva presenza del tutor previsto nel progetto formativo. Il soggetto promotore, prima della ripresa o dell’attivazione di un tirocinio, è tenuto a verificare il rispetto delle indicazioni e dei requisiti previsti. Per le modalità attuative si fa riferimento alle linee guida di cui all’Allegato n. 4, parte integrante e sostanziale della presente ordinanza"

Ecco le linee guida contenute nello specifivo documento allegato all'ordinanza regionale...

Continua a leggere >>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, in Umbria ripartono i tirocini extracurriculari anche in presenza: ecco i protocolli di sicurezza

PerugiaToday è in caricamento