Coronavirus, il Comune di Norcia sospende i tributi e le rette dell'asilo nido

Il sindaco Alemanno: "È un piccolo segnale che vogliamo dare a tutti i nostri concittadini in questo momento difficile"

L'emergenza coronavirus fa sentire i suoi danni collaterali anche nel tessuto economico dell'Umbria, soprattutto nelle zone che ancora pagano le conseguenze del terremoto del 2016. Ecco così che la Giunta comunale di Norcia, riunitasi in videoconferenza, ha deciso di assumere una delibera a sostegno di famiglie ed imprese.

Coronavirus, le imprese sono allo stremo: "Stop alle tasse locali per tutto il 2020"

Una delibera, spiega il Comune, con cui è stata infatti "disposta la proroga al 15 giugno 2020 della Tari 2019, per cui era previsto il versamento della prima rata entro il 31 marzo e della seconda il 15 aprile. Al riguardo si ricorda che il Comune di Norcia per quanto concerne la Tassa Smaltimento rifiuti, al fine di andare incontro ai propri cittadini, emette ancora straordinariamente il ruolo Tari nei primi mesi successivi all'annualità di riferimento invece che in corso d'anno. Sono state poi prorogate al 31 dicembre le scadenze riguardanti l’imposta comunale sulla pubblicità per il 2020, prevista per il 31 marzo; così come è prorogata la scadenza del canone di occupazione suolo e aree pubbliche anno 2020, ove dovuto, al 31 dicembre 2020. Sospesa anche la retta dell’asilo nido comunale ‘lo Scoiattolo’, non dovuta a fronte di un servizio che non è stato erogato a causa dell’emergenza. Sono in arrivo altresì i contributi per i libri di testo per gli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, per l’anno scolastico 2019/2020 agli studenti aventi diritto che hanno presentato la domanda per la fornitura gratuita o semigratuita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lettera di un imprenditore umbro al premier Conte: "Molti chiuderanno o perderanno il posto..."

Soddisfazione da parte del primo cittadino Nicola Alemanno: “È un piccolo segnale che vogliamo dare a tutti i nostri concittadini - spiega il sindaco nursino - per cercare di alleviare in qualche modo le difficoltà di questo momento, auspicando di poter tornare al più presto a riprenderci la nostra quotidianità. Rinnovo comunque l’invito a rimanere a casa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento