rotate-mobile
Economia

Coronavirus, come sfruttare il decreto 'Cura Italia'? La Confcommercio umbra lancia 'SOS Impresa"

Varato uno speciale sportello a supporto dei piccoli e medi imprenditori e dei professionisti, tra i più colpiti dai danni collaterali dell'emergenza sanitaria soprattutto nei settori del turismo e del commercio

Piccoli e medi imprenditori e professionisti sono tra i più colpiti dai danni collaterali dell'emergenza coronavirus (in particolare nei settiri del turismo e del commercio) ed è a loro che la Confocmmercio Umbria cerca di venire incontro. Lo fa con il varo dello sportello 'SOS Impresa', per supportarli in tutte le loro esigenze e nell’adozione delle misure del decreto 'Cura Italia' pur nel  rispetto delle misure a tutela della salute di dipendenti e utenti, l’associazione  supporta le imprese in tutte le loro esigenze e in particolare nell’adozione delle misure del decreto 'Cura Italia'.    

Coronavirus, Centro Fidi di Confcommercio blocca d'ufficio le rate dei prestiti

OBIETTIVI - "Le modalità di accesso sono cambiate obbligatoriamente, per ragioni di sicurezza - spiega la Confoccomerrcio umbra -, ma il nostro impegno per assistere le imprese in questa fase di emergenza coronavirus è moltiplicato. Al di là dell’azione sindacale nei confronti degli stake holders istituzionali, per ottenere misure che possano alleviare la drammatica situazione in cui versano i settori del turismo e del commercio, certamente i più colpiti dall’emergenza, sotto il profilo prettamente operativo è stato attivato lo Sportello “SOS Impresa”, che assiste aziende e professionisti per l’utilizzo delle misure previste dal decreto “Cura Italia”, fornisce chiarimenti sulle aperture e le chiusure - sono decine e decine le specifiche situazioni  e domande che sono state esaminate e a cui è stata data una risposta - fornisce consulenza ed assistenza sulle misure in materia normativa, fiscale, di lavoro e welfare, di credito, di sicurezza sul lavoro. Ad assicurare questo servizio una task force di tecnici, supportati dagli esperti della Confcommercio nazionale. Anche sul territorio, sia pure in formato smart working, il personale dei Mandamenti risponde prontamente alle varie richiese delle imprese".

Coronavirus, Confcommercio ai sindaci umbri: "Rimandate a settembre le tasse locali"

CONTATTI - Ai servizi dello Sportello “SOS Impresa” si accede telefonando allo 075.506711 o scrivendo all'indirizzo mail noicisiamo@confcommercioumbria.it. Sul sito www.confcommerco.umbria.it, che svolge una costante azione informativa, con aggiornamenti in tempo reale, sono indicati anche tutti i contatti con gli operatori sul territorio. Anche attraverso la pagina facebook.com/ConfcommercioUmbria le imprese possono tenersi aggiornate sui provvedimenti e le azioni che le riguardano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, come sfruttare il decreto 'Cura Italia'? La Confcommercio umbra lancia 'SOS Impresa"

PerugiaToday è in caricamento