Economia

Coronavirus, domanda per i 600 euro. Inps: "Difficoltà per troppo traffico, ecco come fare in caso di pin errato"

Esempio di pin errato...segnalato dai cittadini

Il sito dell'Inps, come l'App, con grande difficoltà stanno permettendo l'inserimento delle richieste per ottenere il sussidio da 600 euro per i lavoratori autonomi dopo il blocco delle attività e dell'economia per fronteggiare la pandemia coronavirus. Dalle 7 di questa mattina è iniziato un vero e proprio calvario per molti umbri. In molti casi non si poteva neanche raggiungere il sito dell'Inps e in altri invece si arrivava solo a metà della procedura e poi saltava tutto. C'è anche chi si è ritrovato un pin diverso dal proprio o con il sistema che indicava come completamente errato. L'ente gestore del sussidio ha dovuto ammettere le difficoltà ed ha chiarito su come fare per la questione Pin errato. 

Cosa fare a seguito di un messaggio di "PIN errato"? A seguito dell'avvio della presentazione delle domande di prestazioni per l’emergenza COVID-19 potrebbero esserci difficoltà nell’accesso al portale dell'Inps. In particolare, le procedure informatiche potrebbero segnalare che il PIN è errato anche se questo è stato digitato correttamente. Si tratta di difficoltà del sistema dovute all’enorme afflusso contemporaneo di utenti". Per l'Inps non bisogna tenere conto del pin errato e  riprovare più tardi, quando il flusso delle richieste si sarà normalizzato. "Qualora la difficoltà dovesse permanere, inviare una mail a urp.perugia@inps.it o urp.terni@inps.it, a seconda della competenza territoriale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, domanda per i 600 euro. Inps: "Difficoltà per troppo traffico, ecco come fare in caso di pin errato"

PerugiaToday è in caricamento