Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

Il Chocohotel chiude temporaneamente: "Lo facciamo per la sicurezza di tutti". Prenotazioni al 2%

Chiuso il famoso Hotel di via campo di Marte fino al 3 aprile. "Ci auguriamo possa tornare un clima più tranquillo, utile ad affrontare una pur difficile ripresa, con il giusto entusiasmo"

foto chocohotel.it

Il famoso Chocohotel di Perugia, rimarrà chiuso fino al 3 aprile. Una chiusura temporanea, come conferma l’Amministratrice delegata di Apice Hotels, Valeria Guarducci, che dal 12 marzo rimodulerà la sua offerta a Perugia. Attualmente dispone di 202 camere al Giò Jazz & Wine Area e 94 al Chocohotel. “Proprio queste ultime verranno temporaneamente chiuse quando tutti ci auguriamo possa tornare un clima più tranquillo, utile ad affrontare una pur difficile ripresa con il giusto entusiasmo”. Inoltre, la chiusura temporanea dell’Hotel permetterà anche di anticipare alcuni lavori di manutenzione che erano già stati previsti per quest’anno.

Il Chocohotel, come le altre attività ricettive, soffre del fortissimo calo di prenotazioni alberghiere causate dall’emergenza sanitaria del Corovanirus e che ha portato, a Perugia, un indice di occupazione media del 2%. Come spiega l’Ad di Apice Hotels.

Il Chocohotel verrà comunque presidiato giorno e notte “per fornire tutte le informazioni del caso e per proporre alla propria clientela le stesse tariffe del tre stelle presso il 4 stelle Hotel Giò Wine e Jazz Area”.  In questi alberghi, già a partire da qualche giorno, sono stati messi a punto tutti i sistemi di safety a tutela di chi avrà comunque bisogno di soggiornare a Perugia, con tutte le precauzioni e la sicurezza di collaboratori e clienti.

“Noi tutti avvertiamo il peso e la responsabilità del momento e plaudiamo chi, responsabilmente,  resta a casa, ma siamo anche consapevoli di rappresentare  un servizio di pubblica utilità che ci mette nelle condizioni di garantire un minimo di servizi nella nostra amata città”.

“In questo periodo il 99% dei clienti, quasi tutti abituali continua Valeria Guarducci - sono coloro che vengono per motivi improrogabili di lavoro, e almeno in questi primi giorni, ci è sembrato doveroso continuare a prestare i nostri servizi in uno solo dei nostri alberghi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Chocohotel chiude temporaneamente: "Lo facciamo per la sicurezza di tutti". Prenotazioni al 2%

PerugiaToday è in caricamento