rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Economia

Confesercenti Umbria, arriva anche in Umbria la nuova associazione per tutelare i pensionati

Da affrontare subito l'inflazione, le pensioni non più sufficienti, la carenza di servizi sanitari soprattutto a livello domiciliare, le addizionali comunali eccessive

Una nuova organizzazione per rappresentare anche in Umbria anziani sempre più in difficoltà. Prosegue lo sviluppo della Confesercenti Umbria, che tramite il presidente regionale Giuliano Granocchia annuncia i nuovi incarichi all’interno della FIPAC (Federazione italiana pensionati) dell'Umbria.

Sarà il giornalista Pier Francesco Quaglietti il nuovo referente regionale Fipac/Confesercenti, affiancato da Sergio Giardinieri, già rappresentante di FIPAC sia a livello locale, in particolare nella provincia di Terni, sia nazionale e componente del Consiglio nazionale. La nuova dirigenza Fipac Umbria vedrà poi anche la presenza di Sergio Belmonti per la città di Perugia.

"Molti sono i problemi che debbono quotidianamente affrontare i pensionati umbri, non molto discostanti da quelli che si vivono a livello nazionale - sottolinea Giuliano Granocchia - Problemi che si aggravano costantemente a causa dell’inflazione, di pensioni non più sufficienti per a garantire un livello di vita dignitoso, di servizi sanitari carenti soprattutto a livello domiciliare, di addizionali comunali eccessive in confronto a pensioni non adeguate, di isolamento a seguito delle vicende pandemiche".

Nei prossimi giorni la Fipac/Confesercenti Umbria tornerà su questi argomenti, illustrando anche alcune attività programmate proprio a tutela non solo degli associati, ma di tutti i 160mila pensionati presenti in Umbria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confesercenti Umbria, arriva anche in Umbria la nuova associazione per tutelare i pensionati

PerugiaToday è in caricamento