Economia

La "dieta" della coppia Romizi-Bertinelli: - 10 % la spesa comunale, meno debiti a testa per i perugini

E' stato discusso e approvato il Consiglio comunale il rendiconto relativo all'anno 2016. I numeri snocciolati in aula dall'assessore al Bilancio Cristina Bertinelli

Nonostante i tagli selvaggi dei tasferimenti statali e regionali (meno 46,6 % in due anni), la dieta obbligata del sindaco Romizi alle casse del Comune sta funzionando senza però "affamare" il paziente che sarebbero tutti i cittadini di Perugia. I servizi - come emerge nel rendiconto del 2016 approvato ieri in consiglio comunale - sono attivi e qualche dubbio resta solo sul sistema trasporto per via dei costi di gestione del minimetrò per i quali Perugia insiste nell'aiuto della Regione per mandare avanti la cosiddetta mobilità alternativa.

La dieta della coppia Romizi-Betinelli ha permesso un dimagrimento del 10 per cento sulla spesa pubblica - l’incidenza pro capite della stessa è passata dai 1.112 euro del 2012 ai 913 del 2016 - e un altro 10,6 % a riguardo dell'indebitamento pubblico, passando da un’incidenza di 1.052 euro del 2009 a 657 euro nel 2016, mentre il debito residuo totale, ammontante nel 2009 a 175,655 milioni di euro, si è ridotto agli attuali 109.665. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "dieta" della coppia Romizi-Bertinelli: - 10 % la spesa comunale, meno debiti a testa per i perugini

PerugiaToday è in caricamento