rotate-mobile
Economia

Altro che venderle! Le farmacie comunali sono una miniera: boom di utili, tanti soldi ai comuni

E’ stato approvato questo pomeriggio dalla giunta il piano programma nonché il bilancio di previsione annuale 2018 e pluriennale 2018-2020 di Afas, l’azienda speciale che gestisce le 11 Farmacie comunali ed una parafarmacia presso l’azienda ospedaliera Santa Maria della Misericordia. Ora l’atto passa all’esame della competente commissione consiliare per l’emissione del parere e successivamente all’attenzione del Consiglio comunale per l’approvazione definitiva.

Anche nel 2018 Afas, che si conferma un esempio di buona amministrazione, prevede di chiudere la gestione propria con un utile netto di esercizio pari a 166.671,95 euro; l’utile sale ad oltre 181mila euro nel 2019 e ad oltre 195mila euro nel 2020. Ciò conferma un trend positivo, che si è intrapreso a far data dall’anno 2013, frutto di una serie di azioni volte all’ottimizzazione e razionalizzazione dei costi (canoni di affitto immobili, rapporti con le aziende fornitrici, utenze, eliminazioni voci di spesa non più sostenibili, revisione dei prodotti scontati, personale ecc.).

Nell’analisi dei dati occorre tenere conto dell’affitto del ramo di azienda che Afas versa al Comune di Perugia annualmente e che sarà pari a 860mila euro nel 2018, oltre 864mila nel 2019, ed oltre 868mila nel 2020.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro che venderle! Le farmacie comunali sono una miniera: boom di utili, tanti soldi ai comuni

PerugiaToday è in caricamento