menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiera dei Morti ultimo giorno, il bilancio dell'edizione 2014: "Tutti gli obiettivi raggiunti"

L'assessore Cristina Casaioli fa il punto sulla Fiera dei Morti che si conclude oggi, 5 novembre. Riceviamo e pubblichiamo

L'assessore Cristina Casaioli fa il punto sulla Fiera dei Morti che si conclude oggi, 5 novembre. Riceviamo e pubblichiamo

******

di Cristina Casaioli* assessore al commercio

La Fiera dei Morti 2014 che si chiude questa sera non ha tradito le attese. Lo si era già visto sabato e domenica, e certamente le belle  giornate, assieme all’ amore dei perugini per le loro tradizioni, soprattutto quella secolare della Fiera, hanno avuto un ruolo nel portare tanta gente a Pian di Massiano ed in centro. Conciliando in una sola manifestazione due diverse vocazioni: una più turistica in centro, con visitatori dall’Umbria e dalle regioni confinanti; l’ altra più popolare, più autenticamente perugina,  a Pian di Massiano.

Se l’ obiettivo era di dare un po’ di ossigeno ad un settore, il commercio in area pubblica, che soffre da tempo i morsi della crisi, e nello stesso tempo facilitare ai cittadini gli acquisti di cose utili, che spesso si trovano solo alla Fiera o vi si trovano a prezzi convenienti, ebbene, l’ obiettivo è stato centrato.

Non è una forzatura però fare un passo in avanti e interpretare questo successo come un segnale positivo perché racconta di una città che ha voglia di mettersi alle spalle un periodo certamente non facile e sperare nel futuro. La Fiera, anche per quello che significa nell’ identità cittadina, è la cornice ideale per rappresentare una comunità vivace nonostante le difficoltà del Paese,  che ha voglia di ritrovarsi insieme attorno ad un simbolo della peruginità, che ama stare “dentro” la città perché sente, magari inconsciamente, un legame forte con la sua storia. E’ un bel segnale, che non cancella ovviamente i problemi ma che ci dice che questo è lo spirito giusto. 

Saluto tutti gli operatori che hanno partecipato, in modo particolare quelli delle città gemelle che ancora una volta ci hanno portato i prodotti delle loro comunità. Per una manifestazione che affonda le radici nel Medioevo questa apertura al mondo è un simbolo di futuro e di progresso. E’ doveroso infine un ringraziamento a tutti coloro che hanno  contribuito alla buona riuscita della Fiera, dagli uffici comunali alle associazioni di categorie fino alle Forze dell’ ordine per quanto riguarda il controllo, la sicurezza ed il contrasto all’ abusivismo commerciale, fenomeno, questo, che è risultato molto ridotto rispetto al passato. Grande attenzione è stata rivolta anche a impedire le attività dei posteggiatori abusivi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento