rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia Città di Castello

Tabacco e lavoro: sindacati, incontro con Deltafina e Japan Tobacco International sul futuro dell'Altotevere

Trovare le migliori soluzioni dal punto di vista sociale ed occupazionale per le lavoratrici e lavoratori della cooperativa che, a Città di Castello, fino all'anno provvedeva alla trasformazione del tabacco per conto di Japan Tobacco International. E' stato questo uno dei punti centrali dell'incontro che si è svolto a Roma tra le segreterie nazionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, insieme alle proprie segreterie regionali e territoriali dell' Umbria, la presidenza di Deltafina e la direzione della Japan Tobacco International per proseguire il confronto in merito alla volontà della multinazionale di acquistare, per l'anno 2022, 8 mila tonnellate di tabacco proveniente in gran parte dall' Umbria, così come annunciato nel corso di una conferenza stampa a dicembre.

Sempre in quella sede la Jti annunciò la volontà di terminare l'accordo con Tti (Trasformatori Tabacco Italia) e di iniziare una collaborazione con Deltafina, altra multinazionale del settore. che nella regione ha sede nel comune di Bastia Umbra. Una decisione che ha provocato timori in Altotevere per il futuro della lavorazione e del tabacco.

La presidenza di Deltafina, dopo un confronto avvenuto nei giorni scorsi con l'organizzazione di produttori di tabacco, ha confermato che gli agricoltori hanno garantito la fornitura di tabacco nelle quantità richiesta dalla multinazionale. Nel corso delle prossime settimane continuerà il confronto tra l'azienda e l'organizzazione dei coltivatori per condividere gli aspetti tecnici inerenti agli accordi di natura commerciale.

I sindacati hanno rimarcato la necessità che l'impegno e l'investimento di Jti si estenda in un'ottica pluriennale, e non solamente annuale, e sottolineato che vanno al più presto affrontate nel merito tutte le problematiche connesse alle lavoratrici e lavoratori della cooperativa che, a Città di Castello, fino all'anno precedente provvedeva alla trasformazione del prodotto per conto di Jti, per trovare le migliori soluzioni dal punto di vista sociale ed occupazionale. Al termine dell'incontro, che secondo Fai, Flai e Uila ha avuto un esito costruttivo, le parti hanno stabilito di incontrarsi nei prossimi giorni, per continuare il confronto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabacco e lavoro: sindacati, incontro con Deltafina e Japan Tobacco International sul futuro dell'Altotevere

PerugiaToday è in caricamento