Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

Città di Castello capitale “hi-tech” e dei progetti “green” con l'incubatore d'impresa Dinamo Lab

Una realtà che catalizza le potenzialità di giovani imprese tecnologiche: l'esempio attraverso la piattaforma Parking My Car e una nuova app per la promozione culturale e commerciale della città

A Città di Castello l'attività del incubatore per startup tecnologiche Dinamo Lab, nato alla fine del 2019, continua a produrre idee e progetti di successo, selezionando idee e percorsi di accelerazione dedicati ai progetti imprenditoriali. Tra le numerose candidature pervenute, uno dei progetti più interessanti è quello di Parking My Car, piattaforma online che si occupa di parcheggi e mobilità elettrica. In particolare questa giovane e ambiziosa startup vuole offrire soluzioni innovative, semplificando la gestione dei parcheggi e digitalizzando processo di ricerca, prenotazione e sosta per gli utenti finali, oltre a proporre servizi per la mobilità elettrica posizionandosi strategicamente in un segmento in grande espansione.

Il fondatore è Mattia El Aouak, 29 anni, giovane talento italo-marocchino, che negli ultimi anni ha lavorato incessantemente a questo progetto, ottenendo risultati significativi. In un momento decisivo della crescita aziendale ha deciso di rivolgersi a Dinamo Lab che, dopo la procedura di valutazione, ha elaborato uno specifico percorso di incubazione, offrendo gratuitamente spazi e servizi di consulenza. Il processo aveva come obiettivo prioritario quello di individuare un investitore che potesse rappresentare anche una risorsa in termini di management. L' obiettivo è stato rapidamente raggiunto in pochi giorni, con l’ingresso di un importante investitore, convinto dalla bontà del progetto e desideroso di contribuire con la sua esperienza e le sue competenze in questo settore. Oltre a Parking My Car, Dinamo Lab sta lavorando ad un altro interessante progetto: un’app che mira a diventare uno strumento imprescindibile per enti locali e regionale per promuovere l’offerta culturale e commerciale del territorio.

Al termine dei percorsi di queste due start-up Dinamo Lab aprirà la sua seconda call per permettere ad altre giovani realtà imprenditoriali di accedere ai suoi servizi. L'ambizione è quella di diventare punto di riferimento per giovani imprenditori e professionisti umbri e non solo.

Il fondatore di Dinamo Lab, Livio Rotini, rinnova il suo impegno per il territorio affermando che “Dinamo Lab intende supportare lo sviluppo dell’imprenditoria locale, con l’obiettivo di rappresentare un partner affidabile nello sviluppo di business e ricerca di capitali, per contribuire alla realizzazione delle future eccellenze locali”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello capitale “hi-tech” e dei progetti “green” con l'incubatore d'impresa Dinamo Lab

PerugiaToday è in caricamento