Chiude bottega, dopo mezzo secolo di attività, il barbiere del Borgo d'Oro

Chiude bottega – dopo mezzo secolo di attività – il barbiere Franco Pignattini… e il Borgo d’Oro resta senza tonsore. Una festa memorabile, quella svoltasi alla Sala Miliocchi di corso Garibaldi, prestata per l’occasione dalla Società di Mutuo Soccorso. Big Ben ha detto stop, anche se il mitico barbiere-scultore ha ancora energie e professionalità da vendere. A fagli festa tutto il Borgo: dai carabinieri del Nucleo recupero opere d’arte a Riziero, ultranovantenne memoria storica, dal consigliere borgarolo Lucia Maddoli, ai soci di Viva il Borgo, alla gente degli orti di San Matteo degli Armeni, ai residenti di quello che fu il nucleo storico di artisti e artigiani.

Scambi di auguri ed affettuosità. Fra memorie e commozione, ma anche qualche progetto. “Perché – dice Lucia Maddoli – non utilizzare l’abilità scultorea di Franco? Si potrebbe creare una   scuola di lavorazione del legno in uno dei fondi sfitti della Lungara”. In effetti, anche su queste colonne abbiamo raccontato la straordinaria abilità di Pignattini nel ricavare vere opere d’arte, come bastoni di roverella con impugnatura artistica e sculture su radici di olivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai convenuti, la moglie Carla e la figlia Ilaria hanno offerto golosità di carnevale, fra porchetta e prosciutto di rango. Ilaria – che prosegue l’attività di parrucchiera ed estetista – ha due bambine, luce degli occhi di Franco. Che però, oltre a fare il nonno, ha ancora molto da dire e da dare, non solo alla famiglia, ma anche ai numerosi amici che con lui condividono interessi e passioni: pesca, cerca di funghi easparagi, escursioni naturalistiche, Grifo, scooter. Dunque, anche l’ultima bottega di barbiere se ne va. I residenti di corso Garibaldi e dintorni dovranno trovarsi un altro tonsore. Ma resterà di certo il ricordo di Franco, persona amichevole e squisita, che ha seguito e condiviso la vita di questa storica parte della città.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 9 agosto: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 6 agosto: altri tre positivi, aumentano i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento