menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro, il 2013 è stato orribile in Umbria: "Centomila in povertà e disperati"

La Cgil della Provincia di Perugia ha fatto il punto sulla situazione economica dei lavoratori: "Gli ammortizzatori sociali non riescono più a far fronte ad una crisi cosi' lunga". Intaccati totalmente i risparmi delle famiglie

Sono 100mila gli uomini e le donne - giovani e donne che siano - che in provincia di Perugia sono in stato di povertà perchè disoccupati, cassa integrati, con pensioni al minimo o senza qualsiasi reddito nonostante una partita iva attivata. Un dato allarmante che arriva dalla Cgil della Provincia di Perugia che ha fatto il punto sulla crisi che sta sconvolgendo gli equilibri delle famiglie di casa nostra.  "Dall'emergenza economica siamo ormai passati all'emergenza sociale - ha spiegato Vincenzo Sgalla segretario provinciale della Cgil - In Umbria la situazione è di grave difficoltà per lavoratori e lavoratrici, con un 2013 che può essere considerato tra i più difficili della storia della provincia. Anche gli ammortizzatori sociali non riescono più a far fronte ad una crisi così lunga".

Per i vertici della Cgil, insomma, non ci sono più paracaduti e quindi "finita la cassa integrazione ordinaria, quella straordinaria e in deroga, ora si sta intaccando l'ultimo ammortizzatore sociale, quello familiare". "Bisogna fare presto - ha spiegato Sgalla - e serve un anno di ripresa perchè il territorio provinciale, cosi' come l'Umbria e il resto d'Italia, non possono piu' aspettare. Bisogna ripartire dal lavoro, dall'industria e dal manifatturiero e soprattutto dalla coesione sociale e da una visione strategica comune".

Quest'anno le persone che sono transitate presso gli uffici provinciali della Cgil sono state 118 mila (109 mila nel 2012) e per il prossimo anno è previsto un progetto anche di assistenza  psicologica per i lavoratori in crisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento