Il sindacato contro i negozi aperti nei giorni di festa: il 25 aprile a San Francesco per un giorno anti-shopping

La Filcams Cgil organizza un pomeriggio “alternativo allo shopping compulsivo” a San Francesco al Prato

Contro la totale liberalizzazione delle aperture nelle giornate festive nel settore del Commercio, la Filcams CGIL di Perugia ha organizzato per il 25 Aprile, giornata della Liberazione, una festa culturale e musicale presso San Francesco al Prato, uno dei luoghi più suggestivi di Perugia. 

"Si tratta in realtà di un'iniziativa dalle molteplici finalità - spiega la Filcams di Perugia - in primo luogo per festeggiare la Liberazione e coltivare i valori dell'antifascismo che ha ispirato la nostra Costituzione repubblicana. Inoltre - prosegue il sindacato della lavoratrici e dei lavoratori del commercio - si vuole dimostrare che i giorni di festa si possono vivere all'insegna della socialità, piuttosto che dello shopping compulsivo, il tutto riscoprendo la magia dei nostri centri storici, rioccupando gli spazi pubblici, tenendo alti i valori delle feste civili e religiose, poiché esse sono parte della nostra storia e della nostra cultura". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con questa iniziativa la Filcams vuole lanciare anche un messaggio a tutte le amministrazioni locali umbre rispetto alla valorizzazione di queste feste così importanti per il nostro paese, che si intreccia con il rilancio dei centri urbani e dei meravigliosi borghi che contraddistinguono la regione: "La festa non si vende, si vive!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, parte dall'Umbria la sperimentazione del tracciamento dei telefonini di persone a rischio

  • Coronavirus, salgono a 14 le vittime: nella notte è deceduto in ospedale un 59enne

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino medico regionale del 22 marzo: 522 contagiati, 16 le vittime accertate

Torna su
PerugiaToday è in caricamento